Esenzione tasse ipotecarie, chi ne ha diritto e come richiederle

Tasse Ipotecarie ed Esenzione. Quando tali imposte non devono essere pagate e cosa bisogna conoscere sull’argomento.

chiudi

Caricamento Player...

Tasse Ipotecarie, la loro Esenzione secondo la legge

La norma relativa all’imposta ipotecaria è quella del decreto legislativo 31 ottobre 1990, n. 347 conosciuta con il nome di TUIC  testo unico delle disposizioni concernenti le imposte ipotecari e catastali.

Tale TUIC all’art. 1, comma primo, prevede, come presupposto per poter applicare tale imposta ipotecaria, le questioni di formalità di trascrizione, iscrizione, rinnovazione ed annotazione riportate all’interno dei pubblici registri immobiliari relativi agli atti indicati nella tariffa allegata al Testo Unico.

Le tariffe applicate possono essere di due diverse tipologie:

  • imposta fissa
  • imposta proporzionale che viene determinate in differenti aliquote applicabili.

Per quel che attiene l’ambito che nella fattispecie interessa, soggette all’imposta ipotecaria sono le trascrizioni nei RRII degli atti di trasferimento della proprietà, di trasferimento, di costituzione di altri diritti reali immobiliari.
Nel caso di decreti di esproprio o atti di cessione volontaria, l’imposta ipotecaria è di 50 euro, calcolando la deroga a qualunque differente disposizione.

Esenzione per le formalità nell’interesse dello Stato

Circolare 2/E del 21 febbraio 2014, questa ritiene che non si possa estendere allo Stato l’abrogazione di esenzioni e agevolazioni che viene pattuita dal quarto comma dell’articolo 10 del D.Lgs 23/2011, mantiene l’esenzione dall’imposta di registro, e conferma l’articolo 1.2 del TUIC.
Si deduce dalle Leggi Vigenti che la ratio di questa imposta ipotecaria non sia tanto collegata all’atto di trasferimento del bene recepito nel suo contenuto dispositivo e negoziale, cosa che infatti avviene per quanto riguarda un altra tassazione, quella dell’imposta di registro, ma si fondi invece sulla formalità di trascrizione e voltura degli atti.

L’articolo 1 connesso alla tariffa e che è presente nel D.Lgs 347/1990 definisce formalità le: trascrizioni di atti e sentenze che importano trasferimento di proprietà di beni immobili o costituzione o trasferimento di diritti reali immobiliari sugli stessi.

certificato_unicasim