Esenzione del ticket per i pazienti ‘Long Covid’. I fondi sono stati stanziati del Decreto sostegni bis.

ROMA – Esenzione del ticket per i pazienti Long Covid. E’ questa una delle novità del decreto Sostegni bis. Il Governo con questo provvedimento ha stanziato un fondo da 50 milioni di euro per questa misura dedicata alle visite ed esami per chi è stato ricoverato e soffre ancora di postumi dovuti al coronavirus.

In Veneto esenzione ticket di due anni

Anche su questo tema le macchine regionali potrebbero muoversi in modo diverso. “Chi ha avuto il Covid e necessità ancora di cure per i postumi della malattia – ha detto in conferenza stampa Luca Zaia riportato da Treviso Todayavrà l’esenzione del ticket sanitario per due anni. Si tratta di un provvedimento nazionale che, a livello regionale, sarà attuato nelle prossime settimane“.

Per come la vedo io – ha aggiunto il governatore del Veneto – i pazienti che hanno avuto il coronavirus dovrebbero ricevere l’esenzione a vita. Sono reduci di quella che considero come una Terza Guerra Mondiale e come tali dovrebbero essere curati“.

Medico Ospedale
Medico Ospedale

Il decreto Sostegni bis sulla sanità

Una parte consistente del decreto Sostegni bis è dedicato alla sanità. Il provvedimento stabilisce un fondo da 200 milioni di euro da destinare al mondo della ricerca e della produzione di vaccini. E la regia di questo nuovo progetto è affidata alla Fondazione Enea Biomedical Tech. Inoltre, per i vaccini è pronto un credito di imposta del 20% sulla ricerca.

La misura porta in dote 500 milioni per il recupero delle liste di attesa, 8 milioni per rafforzare i servizi di neuropsichiatria e 20 milioni per assumere psicologi con l’obiettivo di aiutare i più giovani in questo momento complicato di ripartenza. Previsti anche 69 milioni per la riorganizzazione della rete dei laboratori del nostro Sistema Sanitario Nazionale. E in futuro


Addio ai Disney Store in Italia, i sindacati: “A rischio 230 posti di lavoro”

Confcommercio, nel 2020 la spesa degli italiani è scesa di 123 miliardi