Nella notte un’autobomba è esplosa a Bengasi nei pressi del più grande hotel della città, il Tibesti. Non c’è stata nessuna rivendicazione.

BENGASI – La Libia ritorna nell’incubo terrorismo. Nella notte un’autobomba è esplosa a pochi metri dall’Hotel Tibesti, il più grande della città di Bengasi. Lo scoppio è avvenuto poco dopo la mezzanotte, ora locale, quando in strada c’erano molte persone che stavano passeggiando al termine dell’iftar, la cena che interrompe il digiuno del Ramadam.

Il primo bilancio parla di sette persone morte e di ben 22 feriti ma il numero potrebbe salire nelle prossime ore visto che alcune persone sono in gravi condizioni.

Esplode autobomba a Bengasi, negozi danneggiati e auto distrutte

Fino a questo momento non c’è stata nessuna rivendicazione per l’attentato che ha provocato anche la distruzione di otto macchine parcheggiate nei pressi dell’esplosione e il danneggiamento di alcuni negozi.

Ambulanza Somalia
fonte foto https://twitter.com/AaminAmbulance

Non è la prima volta che la città libica finisce nel mirino dei terroristici. Questo è l’attacco più grave dal 24 gennaio, quando due bombe davanti ad una moschea uccisero oltre 30 persone.

Nei mesi scorsi a Bengasi ci sono state delle altre esplosioni ma senza causare vittime e finora gli attentatori non avevano mai colpito il centro della città.

fonte foto copertina https://twitter.com/eSpaiNews

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
autobomba Bengasi esteri Libia scelte della redazione terrorismo

ultimo aggiornamento: 25-05-2018


La Svezia dalla parte delle donne: senza consenso è stupro

Harvey Weinstein ha pagato la cauzione: è libero