Rocca di Papa, esplosione nel palazzo comunale: è morto il sindaco

Esplosione nel palazzo del Comune di Rocca di Papa, è morto il sindaco. Salvini propone la medaglia

Roma, esplosione nel palazzo del Comune di Rocca di Papa. Sono rimasti coinvolti anche il sindaco e il comandante della Polizia locale.

Si è spento al Sant’Eugenio di Roma in sindaco di Rocca di Papa, rimasto coinvolto nella terribile esplosione nel palazzo del suo Comune. L’uomo si trovava nel palazzo quando un boato ha fatto tremare l’edificio distruggendone la facciata. In un primo momento sembrava che le sue condizioni non fossero gravi, invece il quadro clinico di Emanuele Crestini è peggiorato nel corso dei giorni fino al tragico decesso.

La Procura di Velletri, che ha aperto un’inchiesta su quanto avvenuto, ha inscritto tre persone nel registro degli indagati.

Di seguito il tweet condiviso dai Vigili del Fuoco con le prime immagini successive all’esplosione

Matteo Salvini propone di onorare Crestini con una medaglia al valore

La scomparsa del sindaco ha lasciato grande tristezza nella sua città, tra i colleghi ma anche tra gli abitanti. Crestini è morto da eroe, lasciando per ultimo il palazzo per aiutare i suoi collaboratori a lasciare l’edificio.

Per questo motivo il Ministro dell’Interno Matteo Salvini ha proposto per lui una medaglia al valore civile.

Esplosione a Rocca di Papa, paura nel palazzo del Comune

L’esplosione è avvenuta nel palazzo del Comune. Sono rimasti feriti, stando alle prime informazioni il sindaco di Rocca di Papa non sembrava in gravi condizioni in seguito alla detenoazione, invece le ferite lo avrebbero portato al decesso a distanza di qualche giorno. Coinvolto anche il comandante della Polizia Locale, rimasto ferito dopo essere intervenuto durante le fasi di evacuazione dello stabile.

Tra i feriti lievi si contano anche diversi bambini che si trovavano nella scuola d’infanzia che si trova proprio a pochi metri dalla sede del Comune. Proprio uno dei piccoli è stato soccorso e trasportato all’ospedale Bambino Gesù di Roma dove è stato ricoverato in gravi condizioni.

Rocca di Papa
Fonte foto: https://twitter.com/emergenzavvf

Nei minuti successivi all’esplosione le notizie sono state molteplici, frammentarie e addirittura contrastanti, Difficile fare un bilancio esatto dell’incidente così come è difficile raccogliere informazioni precise sulle condizioni dei feriti. Il bilancio definitivo conta sedici feriti.

Le cause dell’esplosione

Stando alle prime ipotesi, a causare l’esplosione sarebbe stata una perdita di gas. Gli operai che stavano lavorando proprio nella via dove è avvenuta l’esplosione hanno notato il problema e hanno avviato le procedure di evacuazione del palazzo. Proprio mentre gli addetti stavano abbandonando lo stabile si verificata la detonazione violentissima che ha distrutto la facciata anteriore dell’edificio.

Indagini sull’esplosione, tre persone indagate

La Procura di Velletri ha proceduto con l’iscrizione di tre soggetti nel registro degli indagati. Si tratta del titolare dell’azienda che stava svolgendo i lavori sulla strada dove sorge l’edifici, il fratello del soggetto e un geologo.

ultimo aggiornamento: 21-06-2019

X