Esplosione a Fino Mornasco (Como) in una villetta, morto un ragazzo di 20 anni.

FIINO MORNASCO (COMO) – Violenta esplosione a Fino Mornasco, in provincia di Como, nella mattinata di lunedì 11 maggio 2020. La deflagrazione ha riguardato una villetta a schiera con i vigili del fuoco che all’interno hanno rinvenuto il corpo senza vita di un ragazzo di 20 anni.

In corso le operazioni per mettere in sicurezza l’edificio ma sulle cause di questo scoppio non sembrano esserci particolari dubbi: una fuga di gas ha provocato il forte boato con il giovane che molto probabilmente è rimasto sorpreso nel sonno.

Esplosione a Fino Mornasco, morto un ragazzo di 20 anni

La cittadina di Fino Mornasco è stata svegliata dalla violenta esplosione avvenuta precisamente nella zona di Andrate, frazione della cittadina in provincia di Como. La deflagrazione ha sventrato la villetta con oggetti, mobili e calcinacci che sono stati ritrovati ad una decina di metri dall’abitazione.

All’interno della casa i vigili del fuoco hanno rinvenuto il corpo di un ragazzo di 20 anni. I medici purtroppo non hanno potuto fare altro che constatare la morte del giovane. L’esplosione molto probabilmente è stata provocata da una fuga di gas ma nelle prossime ore si avranno maggiori certezze visto che sono in corso tutti gli accertamenti del caso.

Esplosione Fino Mornasco
fonte foto https://twitter.com/emergenzavvf

Danneggiate le abitazioni adiacenti

La deflagrazione ha danneggiato le abitazioni adiacenti anche se non ci sono stati problemi per le persone all’interno delle case. Molti vicini hanno raccontato agli inquirenti di aver sentito chiedere aiuto dall’interno.

Sarà l’autopsia autorizzata dal magistrato per capire se il ragazzo di 20 anni è morto subito oppure dopo qualche minuto. Una tragedia avvenuta in piena emergenza coronavirus in una Regione che è stata duramente colpita dalla pandemia e che solo negli ultimi giorni inizia a vedere la luce in fondo al tunnel.

Incendio a Roma, fermato un uomo

Un incendio è divampato nella serata di domenica 10 maggio 2020 con la polizia che ha fermato un uomo di 60 anni. Secondo una prima ricostruzione, il fermato ha dato fuoco a degli oggetti in casa e poi si è barricato nell’abitazione.

Gli agenti sono riusciti ad entrare con il 60enne che ha provato ad accoltellare uno dei poliziotti. Decisivo l’intervento del collega che con un colpo di pistola ha fermato l’aggressore rimasto ferito.

fonte foto copertina https://twitter.com/emergenzavvf


Omicidio in Sardegna, 36enne trovato morto nel suo ovile

Coronavirus, in Germania l’indice di contagio sale a 1,1. Nel Regno Unito Johnson presenta la ‘fase 2’