Esplosione in una cantina a Bologna, un morto

Nel primo pomeriggio odierno c’è stata un’esplosione in una cantina a Bologna. Morto un uomo di 59 anni.

BOLOGNA – Nel primo pomeriggio odierno c’è stata una esplosione in una delle cantina di una palazzina alla periferia di Bologna. A perdere la vita è un uomo di 50 anni, Fiorenzo Romagnoli. La vittima, collezionista d’armi, stava armeggiando con alcuni proiettili quando è avvenuta lo scoppio, probabilmente causata dalla presenza nella cantina di alcuni agenti chimici infiammabili. Esclusa sin dal principio una fuga di gas.

Esplosione a Bologna, sul posto immediatamente Vigili del Fuoco e Carabinieri. L’uomo viveva da solo in un appartamento della palazzina. All’interno è stato trovato il gatto.

Immediatamente dopo l’esplosione sul posto sono intervenuti 118, Vigili del Fuoco e i Carabinieri. Sono arrivati per un sopralluogo anche il PM di turno Bruno Fedeli e il procuratore Valter Giovanni. L’edificio è agibile. I danni potrebbero aver potuto essere più gravi se nel locale non ci fossero state due porte aperte, che hanno dato sfogo allo spostamento d’aria provocato dallo scoppio. La vittima gestiva un negozio di biciclette e viveva da solo in un appartamento al primo piano della palazzina. Nella casa, che era in ordine, gli investigatori hanno trovato il gatto dell’uomo e diverso materiale bellico da collezionismo.

ultimo aggiornamento: 16-02-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X