Esplosione davanti ad un ospedale di Liverpool: un morto e un ferito. quattro fermi per terrorismo.

LIVERPOOL (INGHILTERRA) – Un’esplosione è avvenuta davanti ad un ospedale di Liverpool nella giornata di domenica 14 novembre 2021. Come riportato dai media locali, la deflagrazione ha provocato il rogo all’interno di un taxi dove il conducente del mezzo ha rinchiuso l’attentatore.

Immediato l’intervento da parte degli uomini delle forze dell’ordine che hanno isolato la zona e invitato i presenti a mantenere la calma.

Super Green Pass, tutte le regole per viaggiare a Natale

Esplosione a Liverpool, la ricostruzione e il ruolo del tassista eroe

Stando alle prime ricostruzioni della vicenda, ad evitare la strage sarebbe stato il conducente del taxi, il quale sarebbe riuscito ad uscire dall’auto e a chiudere il presunto attentatore in macchina.

Coi suoi sforzi eroici è riuscito a evitare quello che avrebbe potuto essere qualcosa di terribile per l’ospedale. I nostri ringraziamenti vanno a lui e ai nostri servizi di emergenza“, ha dichiarato la sindaca.

Il bilancio

Il bilancio riportato dalle autorità locali è di un morto e un ferito. La vittima è il passeggero del taxi, che sarebbe l’attentatore. Ferito e non in gravi condizioni il conducente della vettura, dimesso dall’ospedale poche ore dopo il ricovero.

Ambulanza
Ambulanza

Quattro fermi

In un primo momento gli inquirenti avevano escluso l’ipotesi terrorismo, ma nella serata di domenica 14 novembre, come riportato da Sky TG24, sono state fermate tre persone proprio con questa accusa. Le autorità hanno arrestato tre giovani di età compresa tra i 21 e i 29 anni, accusati di aver violato la legge sul terrorismo. Un quarto soggetto è stato fermato nella giornata del 15 novembre.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 15-11-2021


Long Covid nei bambini, quali sono i sintomi

Covid, contagi in aumento in 5 Regioni: quali rischiano la Zona Gialla prima di Natale