Ama, ex Ad accusa la Raggi: avrebbe spinto per portare i conti dell’azienda in rosso. Campidoglio: Sindaca non indagata

L’ex Amministratore delegato di Ama accusa Virginia Raggi: avrebbe fatto pressioni per portare i conti della società in rosso.

Ama, nuova bufera sulla sindaca di Roma Virginia Raggi. Lorenzo Bagnacani, ex Amministratore delegato e presidente della società, avrebbe puntato il dito contro la prima cittadina della Capitale che avrebbe fatto pressioni affinché chiudesse il bilancio economico in rosso.

Ama, esposto dell’ex Ad Bagnacani contro Virginia Raggi

Stando a quanto riferito da L’Espresso, Bagnacani avrebbe inviato un esposto contro Virginia Raggi, accusandola di aver esercitato pressioni indebite affinché si determinasse la chiusura del bilancio in rosso.

Le accuse di Bagnacani sono molto simili a quelle avanzate da Rosalba Matassa neo confronti di Giampaoletti, braccio destro della sindaca di Roma.

Virginia Raggi
fonte foto https://www.facebook.com/virginia.raggi.m5sroma/

Dalla sindaca di Roma pressioni sui vertici Ama per portare i conti della società in rosso

La sindaca avrebbe raggiunto il suo scopo attraverso lo storno dei crediti per i servizi cimiteriali. Come riferito da L’Espresso, il manager dell’azienda avrebbe fatto sapere che Virginia Raggi lo avrebbe spinto a togliere dal bilancio dell’azienda soldi certi, liquidi. Unico obiettivo della sindaca sarebbe stato quello di portare i conti dell’Ama in rosso.

Dagli uffici del Comune di Roma: Nessuna pressione da parte di Virginia Raggi

Immediata la risposta da parte degli uffici del Comune di Roma, da cui fanno sapere che la Raggi non avrebbe mai fatto pressioni sull’allora presidente e Amministratore delegato dell’azienda né su altri dipendenti dell’Ama.

Dal Campidoglio hanno inoltre voluto specificare come Virginia Raggi non sia indagata per la questione rifiuti, smentendo quindi una notizia circolata come indiscrezione su alcuni organi di stampa capitolini.

ultimo aggiornamento: 18-04-2019

X