Eternit e materassi: sversamento rifiuti, denunciato un romano

Nel Parco di Veio l’operazione dei Carabinieri

Eternit, calcinacci, materassi ed estintori erano stati accatastati in un terreno di proprietà di un 49enne romano, formando cumuli su cumuli d’immondizia che inquinavano l’ambiente in maniera irreparabile. I carabinieri della compagnia Roma Cassia, in collaborazione con i Guardiaparco del Parco di Veio e la Guardia nazionale ambientale di Montesacro, hanno smascherato l’attività di sversamento di rifiuti pericolosi e hanno denunciato l’uomo.

All’interno dello stesso terreno, in mezzo ai cumuli di rifiuti, il proprietario allevava anche dei maiali e dei cani in recinti metallici di fortuna. Per usufruire della discarica, bastava prendere accordi col proprietario, e pagando una somma di poche decine di euro si poteva entrare per scaricare nel terreno, che in passato era stato già sequestrato.

I militari hanno così sequestrato l’intera area, procedendo alle attività preliminari per la bonifica del luogo.

Fonte: www.askanews.it