Il Capo dello Stato Sergio Mattarella ha conferito motu proprio onorificenze ai giocatori e ai membri dello staff dell’Italia campione d’Europa.

Prosegue le festa per la vittoria dell’Italia al campionato europeo di calcio Euro 2020. Dopo le cerimonie istituzionali al Quirinale e a Palazzo Chigi e dopo la festa con i tifosi per le vie di Roma, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha conferito onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana ai giocatori della Nazionale e ai membri dello staff che hanno preso parte alla spedizione azzurra.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Sergio Mattarella
Sergio Mattarella

Euro2020, Mattarella conferisce onorificenze ai giocatori e allo staff della Nazionale italiana

La notizia è stata comunicata direttamente dal Quirinale che ha condiviso una nota informando della decisione del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha conferito motu proprio le onorificenze ai calciatori e ai membri dello staff.

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha conferito “motu proprio” onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana ai giocatori e allo staff della Nazionale in segno di riconoscimento dei valori sportivi e dello spirito nazionale che hanno animato la vittoria italiana al campionato europeo di calcio UEFA Euro 2020″.

Italia
Italia

Le onorificenze

“In particolare, il Capo dello Stato ha conferito l’onorificenza di Grande Ufficiale al Presidente della FIGC, Gabriele Gravina e al Commissario Tecnico, Roberto Mancini, di Commendatore al Team Manager, Gabriele Oriali e al Capo Delegazione, Gianluca Vialli, di Ufficiale al capitano della squadra, Giorgio Chiellini e di Cavaliere a tutti i giocatori della Nazionale“, si legge nella nota divisa dal Quirinale sul proprio sito ufficiale.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

TAG:
calcio news Europei Inter Juventus milan

ultimo aggiornamento: 16-07-2021


Italia-Inghilterra, insulti razzisti ai giocatori dopo i rigori sbagliati. Scattano i primi arresti

Spezia, mercato bloccato per due anni: ecco il motivo