Verso Milan-Arsenal, Rino Gattuso: “Bisogna alzare l’asticella”

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Astori, Arsenal e futuro, ecco gli argomenti trattati da Gattuso nell’intervista a Sky. Il tecnico è concentrato sul match contro i Gunners di Wenger.

Prima della classica conferenza stampa di vigilia, Gennaro Gattuso ha parlato ai microfoni di Sky Sport. Ecco le dichiarazioni del tecnico rossonero, che ha ricordato così Davide Astori, lo sfortunato capitano della Fiorentina scomparsonei giorni scorsi: “Aveva 16 anni, mi ricordo, ce lo siamo detti anche quando l’ho incontrato a Firenze, mi chiedeva sempre il permesso per usare la palestra. Era giovane, io gli dicevo che non mi doveva chiedere nulla, era di un’umiltà incredibile. Mancherà a tutti. Era già vecchio, maturo a 16 anni. Questo era Davide Astori”.

Europa League, Milan-Arsenal: in palio un posto ai quarti di finale

Si parla, ovviamente, anche della sfida contro l’Arsenal, valevole per l’andata degli ottavi di finale di Europa League: “Dobbiamo viverla con entusiasmo e alzare la nostra asticella. Tanti giocatori, a parte Bonucci e Biglia, hanno pochissima esperienza in Europa. È un percorso che dobbiamo fare. Siamo una squadra giovane e ci confrontiamo con una grande squadra. Sono in difficoltà, ma non dobbiamo sottovalutarli, dobbiamo giocare con umiltà. In fase difensiva fanno un po’ fatica, ma portano tanti uomini in attacco e creano tanto. Hanno grande qualità e tanti giocatori forti tecnicamente. Noi giocheremo con le nostre armi”.

Antonio Conte e Arsene Wenger
Antonio Conte e Arsene Wenger

Milan, sogno Champions League

Una eventuale vittoria dell’Europa League consentirebbe al Milan di entrare in Champions, ma è ancora presto per parlarne: “In questo momento – osserva Gattuso – viviamo questa serata.  Vediamo dove possiamo arrivare, ma ci vogliamo godere la serata di domani. Vedere San Siro con così tanti tifosi ci rende orgogliosi, speriamo di onorare la maglia e di mettere in difficoltà l’Arsenal. Ho la fortuna di allenare un gruppo di ragazzi con grande rispetto. È facile allenarli, ce la mettono tutta, non mollano niente”.

Gattuso-Milan, rinnovo vicino

Non poteva mancare una domanda sul futuro di mister Gattuso: “Io spero di stare a lungo, ma la firma sui contratti la mette Fassone e le scelte le fa Mirabelli. Il mio compito è far migliorare la squadra e vincere il più possibile. Per me è un orgoglio allenare questa squadra. Sono orgoglioso di allenare una squadra come il Milan”.

Mirabelli e Gennaro Gattuso
FONTE FOTO: https://www.facebook.com/ACMilan/

Milan-Arsenal, Gattuso in conferenza stampa

Sempre alla vigilia del match con l’Arsenal, mister Gattuso ha parlato anche in conferenza stampa. Ecco alcune dichiarazioni: “Per come arriviamo alla partita, tutti dicono che possiamo metterli in difficoltà, ma dobbiamo dimostrarlo sul campo. Sicuramente siamo una squadra che, a livello mentale, tecnico e tattico, è migliorata tantissimo. L’Arsenal ha dei problemi, ma sulla carta è più forte di noi. Hanno grandissimi campioni e hanno segnato 18 gol in Europa League. C’è rispetto, noi dobbiamo fare una grande prestazione. Era da un po’ di anni che il Milan non giocava una partita in Europa con 70mila persone”.

Rino Gattuso a Milan TV

Queste, invece, le parole di Gennaro Gattuso a Milan TV, il canale tematico del club: “L’Arsenal in questa competizione è la seconda miglior realizzatrice, dobbiamo stare molto attenti, porta sistematicamente cinque o sei giocatori sopra la palla. È vero che stanno attraversando un momento non positivo ma li ho studiati. Se pensiamo che sia una passeggiata non abbiamo capito nulla. I 70mila di San Siro devono essere la nostra forza, dobbiamo giocare con grande umiltà e rispetto. Dobbiamo entrare senza pressione, consapevoli di fare una grande partita e di battagliare per tutta la gara”.

 

Ricevi le ultime notizie sul Milan, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 07-03-2018

Salvo Trovato