Europa League: domani ore 20:45 Milan-Craiova. In 60mila allo stadio, arbitra il bulgaro Popov

Contro il Craiova previste quasi 60mila persone. Si riparte dall’1-0 dell’andata!

chiudi

Caricamento Player...

Sembra tutto pronto allo stadio Meazza per il grande ritorno del Milan in Europa davanti ai propri tifosi. L’attesa è ormai finita e domani Milan-Craiova rappresenta il primo vero ostacolo stagionale. Sono previste quasi 60mila persone, un record considerando le ultime stagioni dei rossoneri, dove spesso le tribune vuote senza il canto dei tifosi facevano da cornice a un Milan spento e senza convinzione. Il mercato e il grande progetto effettuato dalla nuova cordata cinese ha riacceso quella passione che da qualche anno stava ormai scemando dentro il cuore dei tifosi. Il match contro i ragazzi di Mangia, sarà un’occasione anche per vedere all’opera volti nuovi. In attacco dovrebbe infatti giocare Andrè Silva. Il talento portoghese partirà dal primo minuto affiancato da Niang e Suso, che in attesa di rinnovo si gode il ritorno da titolare. A centrocampo spazio a Locatelli in cabina di regia con al suo fianco Kessie e Bonaventura. La difesa è confermata con centrali Musacchio e Zapata, a sinistra Rodriguez e a destra il ballottaggio Conti-Abate.

Europa League, Milan-Craiova: conta solo vincere…

Il tempo per le prove e gli errori è dunque terminato, il Milan è chiamato ad una prestazione di livello per convincere e convincersi, che qualcosa è realmente cambiato. Si riparte dall’1-0 ottenuto in Romania, una vittoria importante che però non garantisce di stare del tutto sereni in vista del ritorno. Montella, ha confermato, sarà un Milan aggressivo, tenace e affamato quello che scenderà in campo domani alle 20:45. Arbitra il bulgaro Popov, al primo incrocio con il calcio italiano. Poco importa, starà pensando Li Yonghong, dopo 250 milioni investiti sul mercato, è arrivato finalmente il momento di spegnere i telefoni e godersi il varietà…