Europa League, i risultati di Lazio e Roma, impegnate rispettivamente contro il Rennes e Wolfsberger.

Europa League, i risultati di Lazio e Roma, in campo giovedì 12 dicembre. I biancocelesti di Simone Inzaghi, rivelazione del campionato, perdono in casa del Rennes. I giallorossi di Fonseca pareggiano all’Olimpico contro il Wolfsberg.

Europa League, Roma-Wolfsberger 2-2

Roma-Wolfsberger 2-2

Marcatori: 7′ rig. Perotti (R), 10′ aut. Florenzi (W), 19′ Dzeko (R), 64′ Weissmann (W)

Roma (4-2-3-1): Mirante (62′ Pau Lopez); Florenzi, Fazio, Mancini, Spinazzola; Veretout, Diawara; Cengiz Under (66′ Pellegrini Lo.), Mkhitaryan, Perotti (67′ Zaniolo); Dzeko. All. Fonseca

Wolfsberger (4-3-1-2): Kofler; Novak, Sollbauer, Rnic, Schmitz; Schmid, Sprangler, Wernitznig (76′ Schofl); Liendl; Weissman (90’+2 Hodzic), Niangbo (90’+4 Steiger). All. Sahli

Arbitro: Sig. Craig Pawson (Inghilterra)

Note: Ammoniti: Diawara (R); Rnic, Werntnig (W). Angoli: 12-4 per la Roma. Recupero: 2′ p.t.; 3′ s.t.

Pronti, via e la Roma trova subito il vantaggio. Ingenuità di Kofler che ferma irregolarmente Dzeko in area di rigore. Dal dischetto si presenta Perotti che non sbaglia. Immediata la replica degli austriaci. Niangbo dalla sinistra mette una palla in area che Florenzi manda nella propria porta. Partita spettacolare all’Olimpico con la squadra di Fonseca che ritrova il vantaggio. Tap-in vincente di Dzeko su assist di Perotti. Non succede nulla fino all’intervallo.

Nella ripresa la squadra austriaca entra in campo con un altro spirito e trova il pareggio al 64′. Lindl trova in mezzo Weissmann, Fazio anticipato e 2-2. Niente da segnalare fino al triplice fischio dell’arbitro. Un punto che permette ai giallorossi di passare ai sedicesimi di finale.

Le dichiarazioni di Paulo Fonseca

Di seguito le dichiarazioni nel post partita di Paulo Fonseca ai microfoni di Roma TV: “Non abbiamo giocato bene. Siamo stati poco aggressivi e dobbiamo fare meglio la prossima partita. Meno errori in fase di costruzione“.

Paulo Fonseca Lazio-Roma
As Roma 13/03/2018 – Champions League / Roma-Shakhtar Donetsk / foto Antonello Sammarco/Image Sport nella foto: Paulo Fonseca

Europa League, Rennes-Lazio 2-0

Rennes-Lazio 2-0

Marcatori: 30′, 87′ Gnagnon

Rennes (4-4-2): Salin; Boey, Gnagnon, Nyamsi, Doumbia; Da Cunha (78′ Da Cunha), Grenier, Léa-Siliki (74′ Camavinga), Tait; Gboho, Siebatcheu (70′ Niang). All. Stephan

Lazio (3-5-2): Proto; Bastos, Vavro (75′ Falbo), Acerbi; Lazzari M., Parolo, Cataldi, Luis Alberto (60′ Berisha V.), Jony; Immobile (68′ Adekanye), Caicedo. All. Inzaghi S.

Arbitro: Sig. Srdan Jovanovic (Serbia)

Note: Ammoniti: Nyamsi, Salin (R); Luis Alberto, Jony, Cataldi (L). Angoli: 4-3 per il Rennes. Recupero: 1′ p.t.; 5′ s.t.

Il Rennes prova a fare la partita mantenendo il possesso del pallone a attaccando con buona intensità, cogliendo di sorpresa forse la Lazio. La squadra di Simone Inzaghi regge l’urto iniziale e poi riesce a riorganizzare le idee prendendo in mano le redini del gioco. La prima metà di tempo core via senza particolari emozioni. I padroni di casa trovano il gol del vantaggio alla mezz’ora con la rete di Gnagnon che anticipa Acerbi e complica il discorso qualificazione per i biancocelesti.

Nella ripresa non c’è la reazione dei biancocelesti. Anzi, sono i padroni di casa ad andare vicino al raddoppio in due occasioni, attento Proto. Il meritato 2-0 per i transalpini arriva all’87’ sempre con Gnagnon. Sugli sviluppi di un corner il difensore ribadisce in rete una respinta del portiere avversario. Non succede più nulla con la Lazio che perde e viene eliminata dall’Europa League.

Le dichiarazioni di Simone Inzaghi

Queste le parole di Simone Inzaghi nel post partita: “Nel primo tempo potevamo fare meglio, dopo il vantaggio nell’altra partita siamo calati. Ci dispiace ma abbiamo ancora una stagione davanti con obiettivi importanti“.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
calcio calcio news Europa League evidenza Lazio News roma sport

ultimo aggiornamento: 13-12-2019


Europa League, gli ultimi verdetti: Roma padrona del proprio destino, Lazio a caccia dell’impresa

Gigi Riva presidente onorario del Cagliari