Europa League su Dazn fino al 2024. L’annuncio è stato dato dalla stessa azienda.

ROMA – L’Europa League su Dazn fino al 2024. E’ questo il nuovo ‘colpo’ firmato dall’azienda inglese. Come annunciato sul proprio sito, il canale in co-esclusiva, per il web, con Sky manderà in onda tutte le sfide della seconda competizione continentale per squadre e il meglio della Conference League, che per questa stagione vedrà impegnata la Roma di Mourinho.

Un acquisto che consente a Dazn di diventare la vera regina dello sport visti i diversi campionati che sono nel pacchetto dell’emittente in streaming.

Dalla Serie A alla Liga: Dazn sempre più regina dello sport

Dazn si prepara ad essere l’assoluta protagonista dello sport (e del calcio) in questo 2021. L’emittente, infatti, è riuscita ad acquistare sia i diritti della Serie A che della B oltre che confermare l’esclusiva per il campionato spagnolo, la Copa Libertadores, la FA Cup, la Carabao Cup, la MLS e i canali tematici dedicati a Inter e Milan.

Senza dimenticare la NLF, la boxe, l’Indycar e la MotoGP. Insomma un’offerta sicuramente molto importante e destinata a far crescere sia gli utenti che i propri introiti in questo anno. Senza dimenticare che la maggior parte degli accordi dureranno fino al 2024.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Dazn
Dazn

L’offerta Dazn per i nuovi abbonati

Per aumentare i propri utenti, Dazn ha pronta una offerta per i nuovi abbonati. Dal 1° al 28 luglio, infatti, ci sarà la possibilità di abbonarsi al prezzo di 19,99 per 14 mesi invece che 29,99, il prezzo unico deciso per avere a disposizione tutti questi sport.

Per chi ha già sottoscritto un abbonamento, invece, ci sarà l’opportunità di pagare 19,99 euro anziché 29,99 per un anno con in regalo due mesi senza costi aggiuntivi. Naturalmente, come previsto già in passato, ci sarà la possibilità di disdire il proprio abbonamento quando si vuole e senza costi aggiuntivi.

TAG:
calcio news

ultimo aggiornamento: 30-06-2021


Fiorentina, comunicato ufficiale: Italiano è il nuovo tecnico

Euro 2020, da Harry Potter a Hulk: l’incredibile trasformazione di un tifoso