Riscatto Europa in Ryder Cup. Dopo la sconfitta della scorsa edizione, la squadra guidata da Thomas Bjørn supera facilmente gli Stati Uniti.

GUYANCOURT (FRANCIA) – Francesco Molinari e l’Europa trionfano nella Ryder Cup 2018. Grazie alla vittoria dell’atleta italiano contro Phil Mickelson, la squadra guidata da Thomas Bjørn è ritornata a conquistare il trofeo per nazioni che mancava dal 2017.

Una settimana non eccezionale per gli americani che nei doppi avevano pagato qualcosa in più. Il vecchio Continente nell’ultimo giorno di gare si era presentato con un vantaggio di 10-6. Gli statunitensi hanno provato ad avvicinarsi ma l’Europa è stata brava a rispondere colpo su colpo nelle sfide individuali. Alla fine il punto decisivo è stato messo dal nostro Molinari.

Ryder Cup 2018, Molinari da record. Delusione Tiger Woods

Una settimana da sogno per Francesco Molinari. L’azzurro scrive una pagina di storia della Ryder Cup rimanendo imbattuto in questi cinque giorni. È il primo europeo a raggiungere questo traguardo che nella competizione era stato fatto solamente da altri quattro atleti. “Una settimana incredibile – ha dichiarato l’azzurro – ho giocato cinque partite e ho accelerato quando serviva. Lo sapete, quel putt alla 14 è stato splendido“.

Se Molinari può sorridere, sicuramente è stata una chiusura da dimenticare per Tiger Woods. L’americano conclude con ben quattro sconfitte e fa il mea culpa: “Sono una delle ragioni per cui abbiamo perso la Ryder Cup“.

Una grande vittoria sicuramente per l’Europa che porta a casa un successo di prestigio in vista della prossima stagione dove sicuramente Molinari e i suoi ‘compagni’ proveranno ad essere protagonisti contro gli americani.

Di seguito il video con i festeggiamenti della squadra europea

fonte foto copertina https://www.facebook.com/ConiNews/

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Francesco Molinari Golf ryder cup ryder cup 2018

ultimo aggiornamento: 30-09-2018


Basket, Milano vince la Supercoppa. Torino battuto 82-71

Volley, bis iridato della Polonia. Brasile sconfitto con un netto 3-0