Sarà Torino ad ospitare l’Eurovision Song Contest 2022, la grande competizione musicale che riunisci i migliori artisti d’Europa.

Torino ospiterà l’edizione del 2022 dell’Eurovision Song Contest, la grande competizione musicale che chiama a raccolta i migliori artisti in circolazione sulla scena europea. La città di Torino era stata candidata dalla sindaca uscente Chiara Appendino. Le altre città in lizza erano Milano, Bologna, Rimini e Pesaro.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Torino ospiterà l’Eurovision Song Contest 2022

Le prime indiscrezioni sono circolate nella mattinata dell’8 ottobre, prima ancora che la RAI ufficializzasse la scelta. Come anticipato da il Sole 24 Ore, la città di Torino si è aggiudicata l’edizione 2022 dell’Eurovision Song Contest e per una notte diventerà una sorta di capitale europea della musica. Parliamo infatti di un evento che chiama a raccolta i migliori artisti europei in circolazione. Le altre città candidate erano Milano, Bologna, Rimini e Pesaro.

Torino quindi torna a prendersi la scena in Italia e diventa centro dello sport e della musica. Oltre all’Eurovision 2022, la città ospiterà le Atp Finals di tennis, altra manifestazione di grande rilievo e risonanza mediatica in grado di portare turisti e di mettere in moto l’economia.

Torino
Torino

Dove si svolge l’Eurovision Song Contest

Nel 2022 l’Eurovision Song Contest si svolge in Italia in quanto Paese vincitore dell’ultima edizione della manifestazione musicale. Nel 2021 infatti hanno trionfato i Maneskin con la canzone Zitti e Buoni, con la quale hanno vinto il Festival di Sanremo.

Maneskin
Maneskin

I conduttori

Circolano anche le prime ipotesi sui conduttori del Contest. I nomi più accreditati sono quelli di Alessandro Cattelan, da poco passato in RAI, e di Mika, artista di fama e spessore internazionale, in grado di tenere il palco come pochi. I due dovrebbero essere accompagnati da due conduttrici.

ultimo aggiornamento: 08-10-2021


Incendio in un capannone alla periferia di Torino

Green Pass, tutte le novità e le regole dal 15 ottobre: quando serve e quando no