Microsoft annuncia i nuovi Surface e i dispositivi a doppio schermo

Microsoft annuncia i nuovi Surface e i dispositivi a doppio schermo

Anche Microsoft si da agli eventi, e il 2 ottobre 2019 ha presentato la nuova linea di prodotti Surface. Fra cui spiccano due dispositivi a doppio schermo.

Microsoft ha svelato la nuova linea di prodotti Surface, fra conferme e alcune novità interessanti, anche dal punto di vista dei sistemi operativi. Le novità più rilevanti riguardano i dispositivi a doppio schermo e il nuovo sistema operativo Windows 10X. Ma la linea di prodotti è in generale molto interessante. Vediamo insieme le principali novità.

Surface Laptop 3

La prima presentazione riguarda il prodotto più “tradizionale”, la nuova edizione di Surface Laptop. Il portatile made in Microsoft sarà in molte versioni, da 13 e 15 pollici, basato sia su processori Intel sia AMD.

Fra le novità più rilevanti troviamo le porte USB-C, il nuovo standard che permette di collegare moltissimi tipi di periferiche, monitor compresi, e schermi PixelSense ad alta risoluzione.

Surface Laptop 3
Fonte foto: news.microsoft.com/october-2-2019/

La versione AMD sembra essere particolarmente votata alla grafica, grazie alla scheda video Radeon RX Vega 11, mentre la versione Intel può appoggiarsi a un processore Ice Lake di decima generazione, tre volte più potente di quello del concorrente MacBook Air, secondo le dichiarazioni di Microsoft.

Un aspetto molto interessante riguarda la riparabilità: il design è modulare e la parte superiore può essere rimossa per accedere ai componenti. Incredibile ma vero, Surface dispone di un hard disk rimovibile.

Surface Pro 7

Il tablet di casa Microsoft è arrivato alla settima generazione, sostanzialmente migliorando i suoi punti di forza.

Surface Pro 7
Fonte foto: news.microsoft.com/october-2-2019/

La novità più rilevante è la connettività USB-C, mentre per il resto troviamo lo stesso set di processori, ovviamente rinnovato nella generazione, al prezzo di un’autonomia leggermente calata.

La dotazione di Surface Pro 7 può arrivare a 16 GB di RAM e disco fisso allo stato solido da 1TB. La nuova versione della Surface Pen è stata leggermente migliorata, così come il supporto all’interno di alcuni software come Microsoft Office.

Surface Pro X

Dispositivo interessante, che cerca di unire il meglio di diversi mondi. Prima di tutto si tratta del primo Surface basato su processori ARM dai tempi di Surface 2, poi è un dispositivo estremamente leggero e portatile. Pesa infatti meno di 800 grammi e nel suo punto più sottile misura solo 5,3 millimetri.

Surface Pro X
Fonte foto: news.microsoft.com/october-2-2019/

Non mancano connettività USB-C e uno schermo PixelSense ad alta risoluzione. Va detto che si tratta di un prodotto diverso dal Surface Pro: prima di tutto usa un processore costruito appositamente per Microsoft, poi dispone di un processore dedicato all’intelligenza artificiale, sulla scorta di quello che succede sempre più spesso su tablet e smartphone.

Specifiche tecniche oggettivamente interessanti, unite con la connettività LTE che ne fanno un prodotto decisamente dedicato a chi ha bisogno dell’ultramobilità.

Surface Earbuds

Anche Microsoft entra nella partita delle cuffie wireless smart. Fra gli aspetti più interessanti supportano sia l’attivazione vocale sia una serie di gesti. La dimensione è piuttosto importante, ma sono compatibili con tutti i tipi di dispositivi, non solo Microsoft.

Surface Earbuds
Fonte foto: news.microsoft.com/october-2-2019/

Interessante l’integrazione con Office 365, per esempio per dettare documenti, oppure per pilotare le slide di una presentazione. Inoltre offrono traduzione in tempo reale grazie ai servizi Azure. Il prezzo europeo non è ancora stato dichiarato, ma si parla di 249 dollari per il mercato americano.

Surface Neo, Windows 10X e Surface Duo

La parte finale della presentazione riguarda prodotti che saranno disponibili a partire dal 2020 che seguono il nuovo trend dei dispositivi a più schermi.

Surface Neo

Un prodotto particolarmente innovativo, composto da due schermi uniti da una cerniera. Le dimensioni sono più o meno quelle di un tablet, ma la possibilità di ruotare i due schermi a 360 gradi intorno alla cerniera lo rendono particolarmente interessante.

Surface Neo
Fonte foto: news.microsoft.com/october-2-2019/

Anche l’uso della tastiera, che si può girare su uno degli schermi lasciando una parte con funzioni simili alla Touchbar di Apple. Questa funzione, chiamata Wonderbar, è uno degli aspetti principali anche del nuovo sistema operativo. Surface Neo è un prodotto curioso e interessante, ma non vedrà la luce prima dell’estate del 2020, secondo Microsoft.

Windows 10X

Di pari passo con i dispositivi di nuova generazione, Microsoft ha presentato una versione dedicata di Windows 10, pensata appositamente per Surface Neo (e probabilmente per i dispositivi di altri produttori con funzion simili). Ovviamente le novità principali riguardano il supporto avanzato di due schermi.

Surface Duo

Simile a Neo, Surface Duo è composto da due schermi uniti da una cerniera. E’ un dispositivo più simile a uno smartphone a doppio schermo, di quelli che stanno uscendo sul mercato, ma sembra essere un ibrido votato alla produttività.

Surface Duo
Fonte foto: news.microsoft.com/october-2-2019/

Per descriverlo potremmo riesumare il termine phablet, ma sembrerebbe un dispositivo pensato soprattutto per professionisti e orientato alla produttività. Userà una versione proprietaria di Android, realizzata in collaborazione con Google.

Fonte foto copertina: news.microsoft.com/october-2-2019/

ultimo aggiornamento: 03-10-2019

X