Ex Milan: quattro squadre di Serie B sulle tracce di Montolivo

Montolivo, dopo l’addio al Milan, non ha ancora trovato una squadra da cui ripartire: in Serie B, secondo TMW, sarebbero addirittura 4 le pretendenti

L’ex capitano del Milan è ancora, clamorosamente, senza squadra. Il classe 1985 Riccardo Montolivo ha abbandonato la società rossonera dopo sette anni vissuti tra alti e bassi. Da leader del centrocampo del Diavolo, infatti, i gravi infortuni e le prestazioni sotto tono lo hanno man mano fatto retrocedere nelle gerarchie degli allenatori che si sono succeduti in panchina. La frattura della tibia prima dei Mondiali del 2014, una miriade di problemi muscolari e la rottura del crociato nell’ottobre del 2016 lo hanno sempre più allontanato dal terreno di gioco.

Dopo un anno da separato in casa e la scadenza naturale del contratto col club di via Aldo Rossi, per Montolivo la ripartenza è molto difficile. Nessuna squadra di A, infatti, ha deciso di puntare sulla sua grande esperienza. Le novità, come affermato dal portale specializzato Tuttomercatoweb, potrebbero invece arrivare dalla Serie B.

TMW, ecco le 4 squadre di Serie B che inseguono Montolivo

In pole position, al momento, ci sarebbe il Chievo Verona, voglioso di disputare un campionato da protagonista: i clivensi starebbero già pensando di formulare una offerta all’entourage del calciatore. Quindi ecco il Benevento di Super Pippo Inzaghi. A seguire, anche se in posizione più defilata, ci sono il Frosinone allenato dall’ex Milan Alessandro Nesta e, infine, il Livorno. In casa amaranto, però, il diesse Elio Signorelli ha tenuto a specificare come non ci saranno cambiamenti fino al mercato di gennaio.

Milan International Champions Cup
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan/

Teotino: Montolivo uno dei più grandi degli ultimi 10 anni

Non usa mezzi termini, infine, il giornalista e opinionista Gianfranco Teotino. Ai microfoni di Radio Sportiva, infatti, ha preso posizione contro il trattamento che la società rossonera ha riservato all’ex capitano, non permettendogli neanche di salutare il proprio pubblico. “Quella tra il Milan e Montolivo è la brutta fine di una bella storia per uno dei migliori calciatori italiani degli ultimi dieci anni. Non capisco come sia potuta andare in questa maniera: forse non è riuscito a recuperare del tutto dai vari infortuni“.

ultimo aggiornamento: 07-09-2019

X