Edward Snowden ha concordato di rinunciare a oltre 5 milioni di dollari a seguito della divulgazione delle attività segrete della Nsa.

MOSCA – Ha fatto tremare l’intelligence Usa: Edward Snowden, ex talpa della National Security Agency (Nsa), ha concordato di rinunciare a oltre cinque milioni di dollari guadagnati dalla vendita del suo libro e dai compensi per le conferenze tenute dopo aver rivelato i segreti degli Stati Uniti sette anni fa.

Violazione degli accordi di riservatezza

Come è noto, l’ex contractor della Cia che vive in Russia, ha pubblicato l’anno scorso il libro ‘Permanent Record’ senza l’autorizzazione del governo Usa, violando così gli accordi di non divulgazione che aveva preso con la Cia e la Nsa. Secondo quanto riporta la Cnn, un giudice federale si era schierato con il dipartimento della Giustizia nella sua causa di risarcimento contro Snowden e ora sta valutando la somma che dovrà essere restituita. Il giudice non ha ancora approvato l’accordo raggiunto tra l’ex talpa e il governo.

https://www.youtube.com/watch?v=Weq0myVo2M8

Snowden, divulgazioni milionarie…

Il 37enne ha guadagnato esattamente 4,2 milioni di dollari dalla vendita del libro e altri 1,03 milioni di dollari dalle conferenze, con un compenso medio di 18.000 dollari. Non è detto comunque che l’amministrazione Usa riceverà subito la somma, che verrà messa in un trust. Secondo l’avvocato di Snowden, Lawrence Lustberg, le autorità americane potrebbero avere difficoltà a recuperare il denaro se verrà depositato all’estero.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Cia Edward Snowden Nsa Russia Stati Uniti

ultimo aggiornamento: 22-09-2020


Cadavere recuperato nell’Adda, è della 15enne dispersa mentre faceva il bagno a Sondrio

Coronavirus, tampone obbligatorio per chi arriva dalla Francia