Il GP dell’Emilia Romagna si svolgerà a porte chiuse. La comunicazione degli organizzatori dell’evento.

Il GP dell’Emilia Romagna del campionato di Formula 1 si svolgerà a porte chiuse. Lo comunicano gli organizzatori dell’evento, che rendono noto che le trattative con la Regione e con le autorità competenti non hanno portato alla concessione della delega, come auspicato anche dai tifosi che avevano acquistato il biglietto.

F1, il GP dell’Emilia Romagna si svolgerà a porte chiuse

“Formula Imola comunica che a seguito delle trattative Stato / Regione Emilia Romagna / Comune di Imola sulle interpretazioni del DPCM del 24 ottobre 2020 recante, tra l’altro, disposizioni per lo svolgimento delle manifestazioni sportive nazionali ed internazionali, ha prevalso una valutazione estremamente prudenziale“, recita il comunicato condiviso dagli organizzatori.

Non manca una nota critica sulla decisione da parte delle autorità, che hanno optato per la soluzione più prudente nonostante fossero state disposte tutte le norme che in precedenza erano state stabilite proprio dal governo italiano.

Questo nonostante il programma di svolgimento dell’evento prevedesse una disciplina rigidissima di molteplici controlli sanitari e di sicurezza sia per quanto riguardava le vie di afflusso che di deflusso degli spettatori che hanno acquistato un titolo valido per un posto a sedere pre-assegnato ed opportunamente distanziato nel rispetto delle regole COVID-19 stabilite dal Governo Italiano in precedenza”.

Logo Formula 1 2020
fonte foto https://twitter.com/F1Media

La trattativa con la Regione

Non solo. Il Comune di Imola aveva avanzato una nuova proposta al Presidente della Regione Bonaccini, che ha confermato il suo no allo svolgimento dell’evento alla presenza del pubblico.

“Il Comune di Imola ha provato a proporre fino all’ultimo misure di ulteriore contenimento del rischio sanitario, riducendo ulteriormente la capienza inizialmente concessa con deroga regionale dal Presidente Bonaccini alla metà del numero autorizzato, ma non vi è stata apertura alcuna a consentire lo svolgimento della manifestazione a porte aperte seppur nel rispetto di tali regole proposte”.

I rimborsi

L’organizzatore Formula Imola sta valutando, di concerto con i referenti del Governo preposti alla supervisione delle formalità relative alla cancellazione straordinaria della presenza di pubblico e di ospitalità, le modalità di rimborso dei biglietti, che comunque avverrà entro il più breve tempo possibile“, conclude la nota.

Ulteriori informazioni sul sito ufficiale del GP di Imola.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Formula 1 gp emilia romagna motori

ultimo aggiornamento: 29-10-2020


Ferrovie dello Stato in rosso, perdite da 419 milioni nel primo semestre

Autostrade, no di Atlantia a Cdp: Mancano elementi necessari per concedere un periodo di esclusiva. Prosegue il dialogo