Fabio Aru annuncia il ritiro. Il ciclista appenderà la bicicletta al chiodo subito dopo la Vuelta.

ROMA – Fabio Aru annuncia il ritiro. Dopo un lungo periodo di riflessione, il sardo ha deciso di appendere la bicicletta al chiodo. La sua ultima gara sarà la Vuelta e subito dopo inizierà una nuova vita. Non è chiaro cosa farà il ciclista al termine della sua carriera da professionista e nelle prossime settimane potrebbe essere proprio lui a comunicare le sue decisioni.

Fabio Aru sui social: “Dopo la Vuelta mi ritiro”

Ad annunciare la decisione di ritirarsi è stato proprio il ciclista con un lungo post su Facebook. “Ho riflettuto a lungo – si legge – su quale fosse la decisione giusta da prendere, notti insonni, pianti e quant’altro. Ma se devo essere sincero ho imparato ad amare ancora di più il mezzo e lo sport che mi ha portato a raggiungere traguardi che mai avrei immaginato, lottare con i ciclisti più forti del mondo, viaggiare, conoscere nuove culture, partecipare ed essere protagonista alle Olimpiadi […]“.

La Vuelta – ha aggiunto il ciclista – sarà la mia ultima gara da ciclista professionista. Sono molto orgoglioso di ciò che ho fatto, ma essendo un gran testardo avrei voluto fare tanto di più. Una cosa però è certa: ho dato tutto me stesso, sino all’ultima goccia di sudore e lo darò per le prossime settimane. Ora è giunto il momento di godermi un nuovo capitolo della mia vita, accanto alla mia famiglia“.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Aru Fabio
Aru Fabio

Fabio Aru alla Vuelta

Prima di appendere la bicicletta al chiodo, il ciclista sardo prenderà parte alla Vuelta. Una corsa che potrebbe vederlo protagonista in qualche fuga, ma l’obiettivo di Aru resta quello di provare a fare la classifica generale per provare chiudere al meglio una carriera sicuramente di alti e bassi e che gli poteva regalare più soddisfazioni.


Pete Sampras compie 50 anni! Tanti auguri all’ex tennista statunitense

Atletica, staffettista inglese della 4×100 indagato per doping. Jacobs, stop per infortunio