Fabregas: “Contatti Chelsea-Milan? Non ho parlato con nessuno. Sarri…”

Il centrocampista Cesc Fabregas ha parlato al termine di Chelsea-Paok, match di Europa League. Lo spagnolo, inseguito dal Milan, non si è sbilanciato ma ha fatto capire che vuole giocare di più.

Il mercato di riparazione è alle porte e il Milan punta a potenziare una rosa messa alle corde dai tanti infortuni che costringono Gattuso a lavorare in emergenza. Tra pochi giorni arriverà a Milanello il brasiliano Paquetà (investimento da 35 milioni, ndr) ma il “solo” talento del Flamengo non può bastare. E così Leonardo fiuta qualche affare che non costringa le casse di via Aldo Rossi a esborsi notevoli, anche perché incombe la sanzione della Uefa.

Cesc nel mirino

Per il centrocampo, decimato dagli infortuni di Biglia e Bonaventura, il Milan segue Cesc Fabregas, centrocampista in grado di coprire tutti i ruoli della mediana. Lo spagnolo è in scadenza di contratto a giugno 2019, condizione allettante per i rossoneri, i quali in ogni caso non sono disposti a indennizzare il Chelsea per più di 5-6 milioni.

Cesc Fabregas
Fonte foto: https://www.facebook.com/talkchelsea/?tn-str=k*F

Le parole dello spagnolo

Intanto ieri sera, nel post-match di Europa League tra Chelsea e Paok, Fabregas ha rilasciato un’intervista ai media presenti a Stamford Bridge: “Contatti Milan-Chelsea? Non ho parlato con nessuno. È ovvio che se non avrò firmato il rinnovo, da gennaio posso accordarmi con chiunque e questo probabilmente attirerà tanti club. Resterò fino a fine stagione? Per adesso posso dire di sì“.

Posizione in campo

Fabregas ha giocato dal primo minuto in posizione di regista e ha fornito due assist vincenti: “Abbiamo cambiato tanto rispetto all’ultima sfida di campionato. Abbiamo una rosa importante con tanti calciatori di valore. Sono a Stamford Bridge e sono felice, ma è chiaro che ogni calciatore vorrebbe giocare di più… La posizione di regista? È un ruolo nuovo, non ci gioco da quando avevo 10/12 anni, ai tempi della Cantera del Barcellona. Devo imparare cose nuove, ma penso che posso dare il mio contributo anche in altre posizioni. È una soluzione che potrà essere adottata nel caso in cui la situazione sarà ancora questa. Abbiamo avuto (con Sarri, ndr) una conversazione su questo tema…“.

ultimo aggiornamento: 30-11-2018

X