Facebook, online un database con i dati di 267 milioni di utenti. Un portavoce del Social Network: “Stiamo esaminando questo problema”.

Facebook indaga sui dati di 267 milioni utenti. Sono quelli finiti in un database pubblicato sul web, con tanto di numeri di telefono e generalità. L’archivio era libero, ossia poteva essere scaricato e consultato senza password o altri sistemi di sicurezza e tutela dei dati.

Facebook, online database con i dati di 267 milioni di utenti

Il database è stato scoperto in rete da Bob Diachenko che ha immediatamente segnalato la sua scoperta alle autorità competenti che hanno provveduto alla rimozione del documento contente i dati di milioni di utenti.

Stando alle ipotesi, un gruppo di cybercriminali avrebbe scaricato il database mettendo a repentaglio la sicurezza di oltre 260 milioni di utenti. Se i sospetti fossero confermati si tratterebbe di una nuova incredibile falla nel sistema di sicurezza del social network.

Scaricare foto da Facebook
Fonte foto copertina: pixabay.com/it/photos/facebook-internet-rete-sociale-1903445/

Portavoce Facebook, “Stiamo esaminando questo problema”

Stiamo esaminando questo problema, ma crediamo che si tratti di dati molto probabilmente ottenuti prima dei cambiamenti che abbiamo apportato negli ultimi anni per proteggere meglio le informazioni delle persone“, ha fatto sapere un portavoce di Facebook parlando con la stampa francese.

Questa prima e parziale rassicurazione solleva solo in minima parte dalle preoccupazioni. Alcune persone potrebbero aver cambiato o aggiornato i dati, e in questo caso per loro i problemi sarebbero inesistenti o minimi. Ma chi non ha aggiornato i dati? La risposta purtroppo è facile da intuire.

Il problema legato alla sicurezza

Il lavoro principale sarà quello incentrato sull’individuazione delle persone che hanno scaricato il database. Il secondo tema da affrontare, assolutamente non secondario, è quello della sicurezza. Come hanno fatto i criminali ad impossessarsi del database?

Facebook chiude quindi il 2019 all’insegna della poca sicurezza, che purtroppo ha caratterizzato il noto social network negli ultimi tempi.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
cronaca evidenza Facebook Instagram

ultimo aggiornamento: 20-12-2019


La Sea Watch torna in mare. Saviano primo firmatario della campagna per il dissequestro di navi umanitarie

Mobbing morale e istituzionale, condannato ex ad di France Telecom