Fare deepfake, cioè cambiare il volto di una persona in un filmato, è alla portata di tutti. Ecco le App e i siti per capire come funzionano.

Video e foto finte di una persona che in realtà sembrano vere: si chiamano deepfake. Possono essere realizzati per creare contenuti divertenti, come per esempio mettere il proprio volto al posto di quello di un attore per essere protagonista di una scena del vostro film preferito. Purtroppo a volte sono utilizzati in maniera del tutto impropria anche per realizzare video e immagini di deep nude: Le Iene lo hanno anche documentato con alcuni servizi. Vediamo ora tutto quello che c’è da sapere anche sulle app per deepfake: come funzionano e quali sono.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

App e siti deepfake

DeepFaceLab: Una delle prime applicazioni per Windows che sono state sviluppate per gli utenti interessati al mondo del deepfake è DeepFaceLab, disponibile gratuitamente su GitHub. Questo strumento è stato programmato per gli addetti al settore, si rivolge infatti agli utenti esperti che masticano la programmazione e che non hanno problemi ad utilizzare un software dall’interfaccia grafica spartana.

Se rientriamo in questa categoria di utenti e vogliamo mettere alla prova le nostre abilità possiamo installare DeepFaceLab ed impiegare questo software per sostituire i volti, cambiare l’intera testa, modificare i movimenti del corpo ed anche invecchiare i protagonisti dei file multimediali.

fare deepfake deepFaceLab

Faceswap: Un altro interessante software è Faceswap, un programma compatibile con Mac, Windows e Linux. Con questo programma potremo conoscere meglio la tecnologia alla base dei deepfake, si tratta infatti di una risorsa rivolta in particolare a chi vuole approfondire le conoscenze personali in materia. Potremo anche iscriverci gratuitamente al forum per entrare a far parte della community e per porre delle domande agli utenti più esperti.

Morphin: Per gli amanti dei meme è stata sviluppata l’applicazione Morphin. Questa applicazione ci dà la possibilità di creare una GIF deepfake in pochi secondi, inserendo il nostro volto all’interno delle nostre GIF preferite. L’app dispone di un vasto database di filmati da cui partire: ci basterà trovare la GIF che desideriamo per inserire al suo interno il nostro volto ed avere il nuovo meme da condividere online.

Reface: REFACE è un’applicazione molto simile a Morphin, infatti anch’essa è stata sviluppata per la creazione di GIF deepfake. Ciò che differenzia questi due strumenti è lo stile grafico dei contenuti: le GIF di REFACE sono più realistiche, mentre quelle di Morphin hanno più l’aspetto dei cartoon.

Jiggy: Tra le migliori app per deepfake bisogna segnalare anche Jiggy, un’applicazione che sta spopolando negli ultimi mesi. Questo strumento ci consente in pratica di far danzare chiunque, è sufficiente scegliere la tipologia di ballo e selezionare il volto della persona che dovrà ballare, a tutto il resto penserà Jiggy.

Deepfake, come funzionano?

Ma come funzionano i deepfake? Naturalmente le App e i siti per costruire meme si basano su una versione semplificata del processo, ma il principio alla base è piuttosto semplice, nella teoria. A partire da un certo numero di fotografie del soggetto da sostituire, un computer opportunamente programmato è in grado di ricostruire una immagine 3D di qualcosa, compreso il volto umano.

Il volto così creato viene sovrapposto a quello originale del filmato. Poi, con tecniche di correzione del colore e dell’illuminazione, la scena viene resa realistica. Un processo che richiede grande potenza di calcolo, ma che oggi è praticamente alla portata di tutti.

Fonte foto copertina: faceswap.dev

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 10-11-2021


La PlayStation 5 non si accende? Ecco cosa fare

Deepfake e DeepNude: cosa sono e come funzionano