L’ennesima sfida degli Stati Uniti a Big Tech: l’Antitrust mette nel mirino Amazon

Faro Antitrust USA contro Amazon. Gli Stati Uniti hanno aperto un’inchiesta per presunti abusi del suo potere a danno della concorrenza.

WASHINGTON (STATI UNITI) – Faro Antitrust USA contro Amazon. Secondo quanto riportato da Bloomberg, le autorità americane hanno messo nel mirino il colosso americano per verificare la possibilità di abusi di potere a danno della concorrenza. Si tratta di un’inchiesta ancora agli albori e per questo non sono emersi particolari dettagli sulla vicenda.

Massimo riserbo da parte degli investigatori della Federal Trade Commission che stanno investigando sulle piccole imprese che vendono prodotti su Amazon e stabile in caso un abuso di un potere. Al momento sono in corso i colloqui e nelle prossime settimane ci potrebbero essere importanti novità.

Faro Antitrust USA contro Amazon, indagini in corso

Secondo quanto riportato da Bloomberg, al lavoro su questa indagine ci sono diverse avvocati e almeno un economista. Queste persone stanno conducendo interviste per cercare di capire la posizione di dominio di Amazon sulle altre aziende.

La lunghezza delle interviste e lo staff impiegato fanno pensare che è in corso una serie inchiesta e al momento si preferisce mantenere il massimo riserbo sulla vicenda. E nelle prossime ore ci potrebbero essere importanti novità.

Amazon
fonte foto https://www.facebook.com/amazon.it/

Le possibili sanzioni

L’Antitrust ha aperto un’indagine e nelle prossime settimane potrebbe esprimere i primi provvedimenti. Al momento non è stato comunicato nessun particolare ma presto ci dovrebbero essere importanti novità. Le autorità americane, dopo aver aperto inchieste su Facebook e Google, potrebbero decidere di sanzionare Amazon con una sanzione economica molto importante per abuso di posizione dominante.

Ma le indagini sono ancora gli inizi e per questo non si hanno particolari indizi su quanto successo. Il faro dell’Antitrust ha portato alla luce un possibile abuso di posizione da parte di Amazon che rischia di subire una sanzione importante.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/amazon.it/

ultimo aggiornamento: 13-09-2019

X