Fassone-Milan, vicenda conclusa: il club lo risarcirà con 4 milioni di euro

Il Sole 24 Ore ha evidenziato come la vicenda giudiziaria che ha opposto Fassone al Milan si sia conclusa. Al dirigente spetta un ricco risarcimento

Si chiude per il Milan un capitolo lungo e non sicuramente piacevole. Ieri è stata posta la parola fine in merito alla querelle giudiziaria che ha coinvolto la società di via Aldo Rossi e l’ex amministratore delegato del club Marco Fassone. L’esito della vicenda legale assegna un importante punto a favore dell’ex dirigente. Secondo quanto riferisce Il Sole 24 Ore, la cifra assegnatagli è però nettamente più bassa rispetto alla richiesta iniziale.

Milan, 4 milioni a Fassone per chiudere l’iter giudiziario

Si tratta di una vicenda cominciata oramai sei mesi fa. A fine dicembre Fassone aveva denunciato al Tribunale del Lavoro di Milano la società rossonera per licenziamento ritorsivo. I tentativi di conciliazione tra le parti, auspicati anche dal giudice, non sono mai andati a buon termine.

La sentenza è dunque slittata di mese in mese, a causa della frattura insanabile tra le richieste di Fassone e la posizione tenuta dalla società. La soluzione conclusiva arriva dunque al termine di un iter piuttosto complicato: l’ex dirigente di Inter, Juve e Milan può comunque essere soddisfatto per l’esito conclusivo.

Elliott Boban Gordon Singer
fonte foto https://www.facebook.com/acmilanks/

Milan, le origini dei problemi con Fassone

I problemi tra l’ex amministratore delegato della società rossonera e il Milan iniziano il 21 luglio del 2018. Dopo il cambio di proprietà tra Yonghong Li e il Fondo Elliott, quest’ultimo opta per un cambio radicale a livello dirigenziale.

Fassone avrebbe detto no a un conguaglio di 2,5 milioni di euro per dire immediatamente addio alla società di via Aldo Rossi. Subito dopo è arrivato il licenziamento in tronco, seguito poi dalla volontà del manager di fare causa ai rossoneri per le modalità della fine del rapporto di lavoro. La causa, intentata pressi il Tribunale del Lavoro di Milano, è stata accompagnata da una richiesta record di risarcimento: 30 milioni di euro per danni morali e biologici, uniti agli emolumenti ancora da versare.

ultimo aggiornamento: 23-06-2019

X