Fassone: “Teniamo i piedi per terra, le vere feste dobbiamo farle a maggio”

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

L’amministratore delegato rossonero: “Incontro Mirabelli-Raiola per Ibra? Non lo so, non lo escludo“.

Milan scatenato in campo, ma attivo anche fuori dal campo. Intervistato al termine del match dai microfoni di Sky Sport, Marco Fassone, amministratore delegato del Milan, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Con la Fiorentina stiamo parlando da tanto tempo, siamo in una fase avanzata della trattativa per Kalinic. Lavori in corso. Niang-Spartak? Così come ci sono delle pratiche ci sono anche giocatori che ci hanno chiesto di valutare possibilità di uscita. Mirabelli sta portando avanti operazioni sia in entrata sia in uscita. Credo che riempire San Siro sia il nostro orgoglio, vedere lo stadio su partite non così attraenti ci fa ben sperare, perché questa è la prima parte concreta del lavoro che abbiamo fatto. Sta a noi tenere i piedi per terra e capire che le feste vere dobbiamo farle a maggio e che il cammino comincia domenica a Crotone“.

Fassone: “La strada è ancora lunga, dobbiamo alzare l’asticella

Il dirigente rossonero ha quindi proseguito: “Bonaventura? È stata la macchiolina della serata, c’è soddisfazione dell’allenatore e dei ragazzi per il risultato. Jack ha sentito questo dolore, domani farà degli accertamenti, speriamo sia una cosa lieve. Abbiamo buone sensazioni, con la consapevolezza che veniamo da partite di Europa League che ancora non hanno alzato la nostra asticella. La strada è lunga, il gruppo è giovane e nuovo e a partire da domenica le complicazioni saranno più evidenti. Incontro Mirabelli-Raiola per Ibra? Credo di no, ma domani me lo farò raccontare“.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 18-08-2017

Mauro Abbate

Per favore attiva Java Script[ ? ]