FCA, il piano industriale fino al 2021: rinviato lo stop della produzione diesel

FCA, piano da 5 miliardi per la produzione di 13 modelli entro il 2021

FCA, Piero Gorlier svela il piano del gruppo fino al 2021: stanziati 5 miliardi per la produzione di tredici modelli. Rinviato il blocco della produzione dei Diesel.

Si alza il sipario sui progetti a medio termine della FCA, con Piero Gorlier, responsabile dell’area europea, che ha presentato il piano del gruppo fino al 2021 annunciando che saranno stanziati 5 miliardi per la produzione di 13 modelli da lanciare sul mercato entro il 2021.

Investimenti FCA America Latina
Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/69929929@N06/35791519004

FCA, il piano fino al 2021: i modelli in programma

Nel corso dell’incontro con i sindacati Gorlier ha fatto il punto sui prossimi progetti sui quali lavorerà il gruppo Fca. Confermate la produzione della 500 elettrica allo stabilimento del Mirafiori e la produzione del Suv Alfa a Pomigliano. Nel primo stabilimento si continuerà a lavorare sulle Maserati, nel secondo invece sulle Panda.

Gorlier ha poi svelato altre indiscrezioni: la Jeep Compass sarà prodotta a Melfi, mentre a Termoli si lavorerà alla messa a punto dei nuovi motori FireFly 1.0 da 1.3. Il motore a benzina sarà prodotto in due modelli: aspirato e ibrido.

Con la 500 elettrica si espande la vocazione di Torino-Mirafiori come Polo del lusso è un modello Premium perché non sarà super economico. Arriverà su strada nel primo trimestre del 2020. A Torino ci sarà anche la produzione della Maserati elettriche e ibride – ha fatto sapere Gorlier. Con la 500 elettrica, il restyling degli altri modelli, Levante, Quattroporte e Ghibli, l’obiettivo della piena occupazione nel polo torinese sarà raggiunto nel 2020. Il fatto che la 500 elettrica si produca a Torino, a Mirafiori, ha una valenza non da poco. È il miracolo della 500 come brand, con 200.000 unità è la più venduta del settore“.

Impianti FCA Italia
Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/tomg1961/40934355935

FCA, rinviato lo stop della produzione dei Diesel

Decisamente di rilievo anche la notizia del rinvio dello stop della produzione dei motori Diesel. In seguito a un’attenta analisi del mercato, Fca ha deciso di accantonare l’idea di sospendere la produzione nel 2020. Fino al 2022 si andrà avanti seguendo gli stessi piani di produzione del passato e per alcuni modelli si andrà avanti anche dopo questa scadenza

Non so dire quanti Diesel venderemo dopo il 2022. perché il mercato sta cambiando molto in fretta. Tuttavia la scadenza del 2021-2022, annunciata a Balocco, era una data un po’ aggressiva rispetto ai trend di mercato. C’è ancora richiesta di Diesel tra i clienti dei veicoli commerciali. Andremo oltre il 2022 per alcuni modelli con questa motorizzazione, anche se prima o poi succederà che la produzione Diesel dovrà interrompersi“.

ultimo aggiornamento: 01-12-2018

X