Federica Brignone trionfa nel Super-G di Kvitfjell: il ritorno della campionessa
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Federica Brignone trionfa nel Super-G di Kvitfjell: il ritorno della campionessa

Federica Brignone

Federica Brignone vince il Super-G a Kvitfjell, la sciatrice italiana torna al successo dopo tre mesi, superando avversità e rivali.

Nel mondo dello sci alpino, la gara di Super-G di Kvitfjell si è trasformata in un palcoscenico di trionfo per Federica Brignone. La 33enne valdostana, originaria di La Salle, ha dominato la competizione, segnando il suo ritorno al successo dopo un’attesa di oltre tre mesi dall’ultima vittoria a Val d’Isere. Questo trionfo non solo rafforza il suo prestigio nel circuito mondiale ma le consente anche di avanzare significativamente nella classifica di specialità, avvicinandosi pericolosamente alla rivale svizzera Lara Gut-Behrami e distanziando la ceca Ester Ledecka, rispettivamente seconda e terza sul podio.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Federica Brignone
Federica Brignone

La strategia vincente

La performance di Brignone è stata esemplare. Dopo un sesto posto il giorno precedente, l’atleta ha affrontato la pista con rinnovato vigore, posizionando strategicamente il proprio corpo in avanti per sfruttare al meglio ogni pendenza. Il suo coraggio nelle curve dell’Olympiabakken e la leggera deviazione dopo la Tommy Moe hanno fatto la differenza, consentendole di chiudere in 1’37″30. Questa determinazione ha reso vani gli sforzi di Lara Gut-Behrami, che non è riuscita a colmare il divario, e di Ester Ledecka, rimasta a distanza.

Altri risultati e la reazione di Brignone

La competizione ha visto altre sciatrici lottare per le posizioni di vertice, con Kajsa Vickhoff Lie e Lauren Macuga che hanno ottenuto risultati lodevoli. Marta Bassino, invece, ha incontrato maggiori difficoltà, chiudendo fuori dalla top ten. Federica Brignone, commentando il successo, ha sottolineato il suo impegno e la passione che la guidano, evidenziando come la vera sfida sia stata adattarsi alle condizioni atmosferiche avverse. La sua determinazione è evidente anche nelle parole scelte per descrivere l’obiettivo di chiudere la stagione al meglio, dimostrando un mix di umiltà e ambizione che la rende un’icona nello sci alpino.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 3 Marzo 2024 17:22

Giuntoli e la strategia di mercato alla Juventus: tra talenti emergenti e colpi di genio

nl pixel