Feltri azzera la sinistra: "Diamole il bonus psicologo"
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Feltri azzera la sinistra: “Diamole il bonus psicologo”

Vittorio Feltri

Senza peli sulla lingua Vittorio Feltri che annienta la sinistra nel suo ultimo editoriale definendola confusa, smarrita e inconcludente.

Non fa sconti, come suo solito, Vittorio Feltri nei suoi editoriali. L’ultimo su Il Giornale, in risposta ad un lettore, ha visto nel mirino del giornalista la sinistra e il modo di fare opposizione al governo. In tal senso, non ci sono state vie di mezzo nelle sue parole con passaggi pesanti destinati a far parlare.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Vittorio Feltri
Vittorio Feltri

Vittorio Feltri, l’ultimo attacco alla sinistra

L’editoria di Feltri è partito da un chiaro pensiero di un lettore che ha sottolineato come, a detta sua, la sinistra sia “in crisi totale” e che si stia attaccanto “a qualsiasi supposto pretesto per cercare di screditare il governo”.

Il giornalista ha fatto il punto dando ragione al lettore ma precisando: “L’opposizione fa l’opposizione, quindi è normale che si opponga a tutto quello che di buono e che di meno buono compie la maggioranza, è il suo ruolo ed è il suo mestiere”.

Eppure, nel commento di Feltri spiccano anche parole pesanti: “Non mi stupisce. A meravigliarmi è la vacuità assoluta, che tu stesso abilmente sottolinei con qualche paradosso, delle proposte e dei contenuti offerti all’elettorato da questa sinistra in piena crisi di identità, confusa, smarrita, inconcludente e altresì banderuola”, ha aggiunto.

Con particolare sarcasmo, poi: “Ormai è da lustri che i progressisti non sanno più chi sono e cosa fanno. Diamo loro un sostegno psicologico, tipo il ‘bonus psicologo’. Sono andati avanti e hanno potuto governare, pur perdendo sistematicamente le elezioni, quindi senza legittimazione popolare, in quanto sono bravi a fare le manovre di palazzo, gli inciuci e gli intrighi. Questa è una loro specialità e, per onestà, ci tocca riconoscerglielo”.

Perentori anche alcuni passaggi conclusivi dell’editoriale in cui il giornalista ha messo in evidenza come “nelle cause dei lavoratori, degli ultimi, dei poveri, di coloro che campano nelle periferie”, la sinistra si stata “altezzosa, vana, superficiale e snob”.

La salute del giornalista

Al netto del suo essere sempre pungente, nelle scorse ore Feltri ha rilasciato anche un’intervista a Oggi sottolineando alcune problematiche di salute che continuano a dargli fastidio. In particolare riguardo le conseguenze di un intervento chirurgico per un versamento polmonare.

“L’anno scorso mi hanno asportato un piccolo tumore al seno, a me che di femminile non ho nulla”, ha raccontato il giornalista. “Stavo bene, ma la radioterapia mi ha steso. Un polmone si è riempito di pus, con l’ostruzione di un’arteria”.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 4 Dicembre 2023 12:55

Vannacci: “Produciamo mollaccioni smidollati, non mi piace il termine femminicidio”

nl pixel