Grave caso di cronaca nera a Milzano, in provincia di Brescia, dove un 41enne ha ucciso a coltellate la moglie al culmine di una lite.

BRESCIA – Omicidio venerdì sera a Milzano, piccolo centro lombardo di neanche duemila anime tra Brescia e Cremona.

Femminicidio a Milzano

Un uomo di 41 anni ha infatti ucciso la moglie a coltellate in casa davanti ai figli, che hanno tra i due e i 15 anni. Sembra che la follia omicida si sia scatenata al culmine di una lite.

Il sindaco accorre per primo sul posto

A dare l’allarme è stato il sindaco del paese che ha sentito urla provenire dall’abitazione mentre era in strada. Il primo cittadino, Massimo Giustiziero, che abita poco distante dalla villetta di via Usignolo teatro dell’omicidio, stava rincasando quando ha sentito delle urla: è sceso dalla sua bici e si è avvicinato per capire cosa stesse accadendo.
Accorrendo sul posto, ha trovato la figlia più grande della coppia, coperta di sangue, che chiedeva aiuto. L’autore dell’omicidio si è poi consegnato alle forze dell’ordine. La vittima, di origine romena, ha ricevuto una coltellata netta alla gola. 

L’arresto dei carabinieri

L’autore dell’assassinio è Luca Lupi, di professione commerciante. Ha atteso l’arrivo dei carabinieri di Verolanuova fuori dall’uscio di casa. Nelle prossime ore il 41enne sarà ascoltato dal magistrato.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

https://www.youtube.com/watch?v=XDOVkw-5bJY

Regolarizzazione degli stranieri, senza controlli aumentano i rischi

Germania, ‘focolaio’ a Coesfeld: si ritorna al lockdown? Probabile chiusura in tre Lander