Femminicidio ad Agnosine, Brescia. L’uomo ha raggiunto l’ex moglie e l’ha accoltellata per le scale della palazzina dove abitava la donna. Poi si è costituito ai carabinieri.

Ancora un femminicidio in Italia, l’ennesimo in questo 2021 drammatico: una donna è stata uccisa ad Agnosine in Provincia di Brescia. La cinquantenne è stata accoltellata dal marito, che poi si è costituito. I due si erano separati da un mese circa.

Femminicidio ad Agnosine, in provincia di Brescia: cinquantenne uccisa a coltellate

Secondo le prime ricostruzioni della vicenda, la donna si trovava nella casa nella quale si era trasferita dopo la separazione quando è stata raggiunta dall’ex marito, che l’ha aggredita sulle scale della palazzina. L’uomo ha colpito l’ex moglie con diverse coltellate. Purtroppo per la cinquantenne non c’è stato nulla da fare.

Le indagini

Dopo aver ucciso l’ex moglie, l’uomo si è costituito ai carabinieri raccontando di aver accoltellato la donna e di averla uccisa. Sono diversi i punti della vicenda ancora da chiarire.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Carabinieri macchina
Carabinieri macchina

La separazione

I due erano separati da un mese. Non sono noti al momento i motivi della separazione. Una delle ipotesi al vaglio degli inquirenti è che l’uomo possa non aver accettato la separazione e abbia cercato vendetta.

Donna uccisa in provincia di Cosenza dall’ex marito

A poche ore dalla tragedia di Brescia, un’altra donna è stata uccisa in Italia. Si tratta di una 42enne morta dopo essere stata colpita da diverse coltellate dal compagno. E’ stato proprio l’uomo a chiamare i soccorsi, ma per la vittima ormai non c’era più niente da fare. L’omicidio è avvenuta a Fagnano Castello, in provincia di Cosenza, il killer è stato arrestato.

Emergenza femminicidi in Italia

Anche questo 2021, nonostante le parole e le promesse dei governi che si sono susseguiti negli ultimi anni, quella dei femminicidi è una vera e propria emergenza. Ogni anno in Italia c’è una strage di donne, che nella maggior parte dei casi vengono uccisi da familiari o comunque persone vicine.


Covid, terza dose dal 20 settembre: l’annuncio di Figliuolo

Incidente sul lavoro a Parma, operaio travolto e ucciso sulla A1