Ancora un femminicidio in provincia di Vicenza. Una donna è stata uccisa a colpi di pistola. Aperta un’indagine per accertare l’accaduto.

MONTECCHIO MAGGIORE (VICENZA) – Ancora un femminicidio in provincia di Vicenza. Nella giornata di mercoledì 15 settembre 2021 una giovane donna è stata uccisa a colpi di pistola nel suo appartamento.

Femminicidio in Provincia di Vicenza, la ricostruzione dell’omicidio

La ricostruzione dell’omicidio è ancora al vaglio degli inquirenti. Dalle prime informazioni, riportate da La Repubblica, l’uccisione della donna sarebbe avvenuta poco prima dell’ora di pranzo.

Al momento della tragedia, almeno secondo le ricostruzioni degli investigatori, la 21enne era da sola in casa perché la bambina di due anni si trovava all’asilo.

L’allarme è stato lanciato dal marito, rientrato a casa nel primo pomeriggio allertato dai vicini di casa. L’uomo ha trovato la donna priva di vita e il personale sanitario non ha potuto fare altro che constatare il decesso.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Ambulanza
Ambulanza

Killer si è suicidato

Il killer si è suicidato. Dalle prime informazioni l’assassino, un uomo che i testimoni hanno descritto come diverso dal marito, sarebbe scappato a bordo di un’auto nera. Si tratterebbe, secondo le ipotesi degli inquirenti, di un amico della vittima che avrebbe il porto d’armi per motivi di lavoro. Il corpo senza vita dell’uomo è stato rinvenuto nella serata di mercoledì.

Dalle prime ricostruzioni, sarebbe stata la stessa vittima ad aprire la porta all’assassino. Molto probabilmente tra i due è scoppiata una lite e da qui l’omicidio. Il movente ancora non si conosce e per questo motivo gli inquirenti stanno effettuando tutti gli accertamenti del caso. I due si erano conosciuti da poco e non era la prima volta che il 38enne si presentava nell’appartamento della donna. Per questo motivo sono diverse le piste al vaglio degli inquirenti e si preferisce mantenere il massimo riserbo sulle indagini.


Bonifico in ritardo, la banca deve risarcire per il patema d’animo

Due incidenti sul lavoro sul lavoro in poche ore. A Genova morto un operaio, forestale travolto e ucciso da un albero in Emilia Romagna