La diffusione dell’uso di fentanyl mischiato anche con altre droghe sta generando un allarme per le overdosi negli Stati Uniti.

Negli Usa è sempre più alto l’allarme per la diffusione del fentanyl, questo oppiaceo è usato anche a livello sanitario e non è un mistero l’alto tasso di dipendenza da oppiacei nel paese. Una delle motivazioni è anche l’uso prescrivibile come farmaco di questa sostanza in grado di sviluppare una forte dipendenza. L’allarme è cresciuto con una crescita esponenziale degli ultimi anni, complice anche la pandemia di Covid.

Si è parlato spesso di un’altra pandemia, molto più silenziosa che uccide molto più del Covid negli Usa. Si tratta quella causata dagli oppiacei. Secondo la La DEA (Drug Enforcement Administracion) sono circa il 30% i morti in più per overdose dall’uso del fentanyl. Questo farmaco è il maggior responsabile dell’epidemia americana. Secondo i dati del 2020-2021 ci sono stati 105.000 decessi per overdose di droga, 7 su 10 causati dal fentanyl.

Negli ultimi due mesi, ci sono stati almeno sette eventi confermati di overdose di massa negli Stati Uniti che hanno provocato 58 overdose e 29 morti per overdose” ha affermato il capo della Dea, Anne Milgram. Secondo i suoi dati l’anno scorso negli Usa ci sono stati più decessi correlati all’uso di Fentanyl che quelli provocati da armi e auto insieme. L’allarme si sta diffondendo anche nel Sud America dove la cocaina tagliata male con il fentanyl sta provocando ricoveri e morti.

Ospedale
Ospedale

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La crescente diffusione del pericoloso oppiaceo

I narcotrafficanti stanno mischiando questa pericolosa sostanza con altre droghe sia sotto forma di pillole che di polvere, per spacciarla per cocaina o con altri farmaci come l’OxyContin, il Percocet e il Vicodin. Molto spesso quindi l’intossicazione da Fentanyl è inconsapevole, molte persone credono di star consumando una sostanza invece si trovano aver aver assunto fentanyl. La Dea ha messo in guardia le istituzioni perché “il fentanyl crea una forte dipendenza, si trova in tutti i 50 stati, e gli spacciatori lo stanno mescolando sempre più con altre droghe – in polvere o compresse – nel tentativo di aumentare la dipendenza e attirare clienti abituali“.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 11-04-2022


Quarta dose, Speranza: “In autunno la valuteremo per altre fasce d’età”

La Finlandia e la Svezia ad un passo dalla Nato