Ferrari, a Pebble Beach debutta la versione spider della 488 Pista

Spinta dal V8 Ferrari più potente di sempre, la versione Spider della 488 Pista tocca i 340 km/h di velocità e sprigiona una coppia di 720 Nm.

La Ferrari ha scelto lo scenario offerto dal Concorso d’Eleganza di Pebble Beach per presentare la 488 Pista Spider. La casa di Maranello ha illustrato le specifiche di questa serie speciale in un comunicato pubblicato dal proprio sito ufficiale.

La Ferrari 488 Pista Spider” – si legge nella nota stampa – “è il cinquantesimo modello decappottabile del Cavallino Rampante e il debutto negli Stati Uniti era una scelta naturale dal momento che, fin dagli anni Cinquanta, i clienti nordamericani sono sempre stati dei fini intenditori delle spider ad alte prestazioni”.

La scheda tecnica Ferrari 488 Pista Spider

Il comunicato rende noti anche quelli che sono i dettagli tecnici e prestazionali della 488 Pista Spider. “Con un rapporto peso-potenza di 1.92 kg/CV senza precedenti” – fa sapere la Ferrari – “il modello impone un nuovo standard della Ferrari per le Spider“.

Tale risultato, si sottolinea ancora nel prosieguo del comunicato, è reso possibile dall’adozione da una potente unità di trazione. Il motore Ferrari 488 Pista Spider è il V8 più potente mai creato a Maranello, premiato per il terzo anno consecutivo come miglior motore agli International Engine of the Year Awards. Si tratta di un biturbo da 3.902 cc di cilindrata che eroga 720 CV a 8.000 giri e una coppia di 720 Nm a 3.000 giri (con la settima marcia). Per quanto concerne le prestazioni, il costruttore dichiara una velocità massima di 340 km/h, un’accelerazione da 0 a 100 km/h in appena 2.85 secondi e da 0 a 200 km/h in 8 secondi netti. Le dimensioni sono 4.605 mm di lunghezza, 1.975 mm di larghezza e 1.206 mm di altezza con un peso a secco di 1.380 kg.

Ferrari 488 Pista Spider
Fonte immagine: https://twitter.com/Ferrari

Il design Ferrari 488 Pista Spider

La rimozione del tetto rigido ha imposto ai designer Ferrari diverse modifiche di carattere estetico. “L’obiettivo primario” – si legge nella nota – “era quello di mantenere inalterato il perfetto connubio tra efficienza aerodinamica, purezza delle forme e spirito sportivo“.

Così, la caratteristica livrea centrale corre lungo tutta la lunghezza della vettura, espandendosi fino al posteriore nei pressi dello spoiler. Dal punto di vista dell’assetto, la nuova Ferrari 488 Pista Spider deriva dalla 488 Pista presentata a Ginevra mentre per la carrozzeria e l’abitacolo la Ferrari ha optato per materiali in grado di ridurre il peso complessivo della vettura; in particolare, gli interni si caratterizzano per l’ampio utilizzo di fibra di carbonio e Alcantara, mentre i tappetini sono stati rimpiazzati da una pedaliera in alluminio e la maniglia della portiera del lato conducente è stata ridotta ad una semplice cinghia.

Infine, la serie offre i nuovi cerchi in lega diamantati da 20 pollici con un effetto stella a 10 razze; sono inoltre disponibili anche i cerchi tradizionali monoblocco in fibra di carbonio che permettono di ridurre il peso del 20% rispetto ai cerchi in lega standard.

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/113154683@N04/11735929073

Fonte immagine: https://twitter.com/Ferrari

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 28-08-2018

Redazione Napoli

X