Ferrari elettrica da 800 cavalli?

Ferrari elettrica da 800 cavalli?

Ferrari elettrica sì, ma da 800 cavalli. A Maranello come alla Aston Martin stanno studiando la possibilità di realizzare una supercar all-electric? Dalle indiscrezioni parrebbe di sì.

Ha fatto grande scalpore nel mondo della finanza e non solo la notizia che gli analisti di Mediobanca Securities hanno individuato una potenziale via di sviluppo per la controllata di lusso del Gruppo, la Ferrari, nel futuribile settore delle supercar all-electric, ovvero dotate soltanto di propulsione elettrica. Le nuove tecnologie e soprattutto gli enormi passi fatti sul fronte delle batterie agli ioni permettono oggi di realizzare vetture ad elevate prestazioni mosse da più motori elettrici. L’Audi con la R8 e-tron ha aperto la strada ed ora altre Case hanno deciso di seguirne l’esempio.

È notizia recente che Aston Martin, di cui Mercedes detiene il 5% del capitale azionario, lancerà entro due anni la versione all-electric della Rapide a quattro porte. La lussuosa vettura britannica dovrebbe disporre di un innovativo sistema di propulsione elettrica in grado di sviluppare una potenza di oltre 800 CV, pur assicurando un’autonomia non inferiore ai 500 km, del resto quelli dichiarati dall’Audi Etron Concept che verrà presentata al prossimo IAA di Francoforte.

L’Aston Martin Rapid elettrica potrebbe costare attorno ai 230.000 dollari contro i 205.000 della versione con motore aspirato. Realizzata in serie limitata a cento esemplari, dovrebbe contribuire a fare entrare la Casa britannica in mercati, come la Cina e la Russia, che guardano con grande interesse alle supercar all-electric per bilanciare le emissioni dei potenti motori V8 e V12. Buone le prospettive anche sul mercato americano, dove i numeri del modello S di Tesla, la P90D (al momento venduta a 142 mila dollari, senza incentivi), sono in crescita.

Una supercar all-electric da 200.000 dollari potrebbe fare dei discreti numeri e consentire alla Ferrari, secondo gli analisti di Mediobanca Securities, di raggiungere le 10.000 vetture l’anno pur mantenendo “l’esclusività”.

A Maranello le competenze per realizzare una Ferrari all-electric non mancano e si può inoltre attingere alle esperienze maturate con le ibride da 1000 cavalli (nella foto la FXX-K). Tuttavia a frenare il progetto intervengono le considerazioni etiche, legate all’immagine stessa del Cavallino Rampante. Non sentire pulsare sotto il cofano un V12 o un V8 e sostituirne la possente voce con un impercettibile fruscio può essere ancora troppo sconvolgente per i cultori delle Rosse. Forse, indipendentemente dai potenziali positivi risultati finanziari, i tempi per la Ferrari elettrica non sono ancora maturi, al cuore non si comanda.

ultimo aggiornamento: 20-08-2015

X