Ferrari F12 GTO: pronta per lo IAA

La Ferrari F12 GTO debutterà al prossimo IAA di Francoforte (17 – 27 settembre). Come sarà la versione definitiva non è dato saperlo, anche se sul web circolano già le prime foto.

La Ferrari F12 GTO è la più attesa novità del Cavallino al prossimo IAA di Francoforte che apre i battenti per il pubblico il 17 settembre. Il suo compito è di raccogliere l’eredità lasciata dalla 599 GTO lanciata nel 2010 e che prendeva il nome dal mito dei miti, la 250 GTO (sigla che stava per Gran Turismo Omologata, per altro mai ufficializzata dalla Casa), regina indiscussa delle vetture Sport nei primi anni Sessanta e oggi la più costosa Ferrari da collezione (clicca per conoscerne la storia).

La sigla GTO riapparve nel 1984 su una granturismo otto cilindri, ma poi cadde nel dimenticatoio. Fu ripescata 26 anni dopo come simbolo di assoluta eccellenza sulla versione stradale della 599 XX, per firmare quella che all’epoca era la più esclusiva Ferrari di sempre.

Con simile premesse è evidente il grande interesse suscitato tra addetti ai lavori e appassionati quando hanno iniziato a trapelare le prime notizie sulla nascita di una nuova GTO, questa volta derivata dalla F12 Berlinetta. Presentazione prevista al Salone di Francoforte del prossimo settembre. In queste ore sono apparse sul web alcune foto che ritraggono un prototipo, privo di camuffamenti colto, o fatto cogliere, a Maranello.

In un’affascinante livrea gialla, evidenzia subito le feritoie sulla carrozzeria volte ad agevolare il raffreddamento e lo smaltimento del calore dei freni. Si fanno notare le dimensioni dello spoiler posteriore e lo spitter pronunciato sul frontale. La linea appare filante ed aggressiva. Traspaiono riferimenti estetici alle mitiche vetture del passato che sono diventati un po’ il leitmotiv delle ultime creazioni del Centro Stile Ferrari diretto da Flavio Manzoni.

Sembra certo che sotto il cofano non pulsi alcuna unità ibrida mutuata da LaFerrari, che inoltre aggraverebbe il peso, ma “solo” il V12 aspirato da 6.262 cm3, già presente sulla stessa LaFerrari e sulla F12. Voci di corridoio parlano però di un sostanziale incremento della potenza rispetto a quest’ultima, che passerebbe da 740 a 760 CV se non addirittura agli 800 CV del motore termico de LaFerrari. Questa, unita a un peso di poco superiore ai 1430 chili (200 kg in meno rispetto alla F12), ottenuto facendo ampio uso di carbonio e materiali superleggeri, consentirebbe alla Ferrari F12 GTO prestazioni superiori rispetto alla rivale Lamborghini Aventador SuperVeloce accreditata di 750 CV e di una velocità massima di oltre 350 km/h.

ultimo aggiornamento: 04-08-2015

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X