Ferrari al lavoro per il 2020. Sono due i grandi problemi da affrontare e risolvere possibilmente in tempi brevi.

Arrivata al termine una stagione ben al di sotto delle aspettative, la Ferrari pensa già al futuro e continua a lavorare senza sosta per farsi trovare davvero pronta al prossimo appuntamento in pista. Doveroso sottolineare il davvero in quanto già alla vigilia di questa stagione da Maranello circolava un (in)cauto ottimismo che Hamilton e Vettel avrebbero spazzato via in pochi giri, poi in poche gare. Tradotto, il campionissimo britannico era quasi certo del titolo iridato già al giro di boa della stagione.

Charles Leclerc
Montmelo’ (Spagna) 28/02/2019 – test F1 / foto Federico Basile/Insidefoto/Image Sport nella foto: Charles Leclerc

Ferrari, i problemi da risolvere in vista del 2020

In realtà in casa Ferrari i passi in aventi – notevoli – si sono visti proprio nella seconda parte del Mondiale. Vettel ha avuto acuti importanti, Leclerc ha assunto certezze e responsabilità, la macchina è diventata davvero competitiva. Peccato per i tanti, troppi errori seminati sul cammino. A volte commessi dai piloti, a volte commessi dal team.

La sensazione è che la base da cui partire sia sostanzialmente buona ma ci sono almeno un paio di macro-problemi da risolvere.

Il primo è legato alla gestione e al consumo delle gomme, che spesso ha penalizzato in maniera eccessiva oltre che inaspettata le Ferrari.

Il secondo nodo da sciogliere, se possibile ancora più delicato, è quello legato alla convivenza di Leclerc e Vettel. Il monegasco, da esordiente, si è messo alle spalle il campione tedesco e ovviamente spera che la squadra ne tenga conto in vista del prossimo mondiale, quando si dovrà decidere chi sarà la prima guida. A meno che a Maranello non decidano quasi clamorosamente di cambiare strategia e dare un vero e proprio via libera ai due piloti.

Charles Leclerc
fonte foto https://twitter.com/ScuderiaFerrari

A Maranello c’è voglia di riscatto dopo una stagione al di sotto delle aspettative. E sul banco degli imputati ci finiscono tutti

L’aspetto positivo è che tutti in casa Ferrari hanno voglia di riscatto. Non è un caso che dalle parti di Maranello sia iniziati i lavori per la presentazione della nuova Rossa, che dovrebbe essere svelata nel mese di febbraio. Ma fino a quel mese si continua a lavorare a testa bassa. Vettel e Leclerc gireranno in pista per raccogliere dati sugli pneumatici per iniziare a lavorare alla prossima stagione. Nella speranza che sia quella giusta.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Charles Leclerc ferrari Formula 1 motori News Sebastian Vettel

ultimo aggiornamento: 04-12-2019


Formula 1, Bottas il più veloce nella prima giornata di test ad Abu Dhabi. Vettel in scia

Casco motorino per bambini: normativa e modelli in vendita