Ferrari LaFerrari: lo stato dell’arte

Massima espressione della Casa del Cavallino, LaFerrari è unica in tutto. Dotata di un raffinatissimo motopropulsore ibrido da 936 CV, ha prestazioni strabilianti.

Per noi chiamarla semplicemente LaFerrari può apparire riduttivo, ma guardando al resto del globo, soprattutto ai Paesi dei nuovi ricchi, Cina in testa, mai nome fu più appropriato per indicare la Ferrari delle Ferrari o, in maniera più appropriata, lo stato dell’arte della più celebre Casa d’auto al mondo. Nella nuova supercar tutto è unico, assoluto, straordinario. E non poteva essere altrimenti visto il compito di raccogliere l’eredità della Enzo e portare ancora più in alto l’asticella della perfezione.

Particolarmente significativo è stato il lavoro sul motopropulsore ibrido, che ha permesso agli ingegneri di Maranello, utilizzando anche il know-how della Scuderia sul KERS, di esaltare i valori fondamentali di performance e divertimento di guida. La tecnologia ibrida usata, denominata HY-KERS, costituisce il perfetto equilibrio tra massimizzazione della performance e riduzione dei consumi. LaFerrari emette solo 330 gr/km di CO2. Non funziona in modalità completamente elettrica, in quanto verrebbe snaturato il profilo di missione della vettura che è e vuole restare una supercar senza compromessi.

Il motopropulsore termico è un V12 di 6.262 cc da 800 CV e 9.250 giri/min. Rapporto di compressione di 13.5 : 1 e potenza specifica di 128 CV/l. A questo è accoppiato un motore elettrico da 120 Kw, per una potenza totale di 963 CV. L’elevata coppia fornita dal motore elettrico a bassi giri ha permesso di ottimizzare il rendimento di quello termico agli alti regimi. Il risultato è una spinta eccezionale e continua con una coppia totale di oltre 900 Nm.

Il team di design guidato da Flavio Manzoni ha concepito le linee lavorando in stretto contatto con gli ingegneri, in modo da enfatizzare il legame tra forma e funzione. Il risultato è una vettura dallo stile estremo. Forte il richiamo alle forme plastiche delle Ferrari Sport Prototipo fine anni 60.

L’aerodinamica svolge un ruolo fondamentale, consentendo una completa variazione della configurazione per il raggiungimento di risultati straordinari. L’insieme offre una vettura di grande emozione che esprime il massimo del piacere in ogni situazione e che ha performance da primato: accelerazione da 0–100 km/h in meno di 3 secondi e da 0-200 Km/h in meno di 7 secondi, velocità massima oltre 350 km/h, tempo sul giro a Fiorano inferiore all’1’20”, 5”, più rapida della Enzo e di oltre 3 secondi della F12berlinetta. Alonso e Massa, che hanno contribuito a svilupparla, la ritengono imbattibile.

LaFerrari è prodotta in una serie limitata a 499 esemplari, prezzo: 1.200.000 euro.

Clicca qui per leggere la scheda tecnica.

La Ferrari LaFerrari, un nome, un programma.
La Ferrari LaFerrari, un nome, un programma.

a-ginevra-svelata-laferrari-130031car a-ginevra-svelata-laferrari-130032car a-ginevra-svelata-laferrari-front-porte-aperte a-ginevra-svelata-laferrari-frontale a-ginevra-svelata-laferrari-laterale a-ginevra-svelata-laferrari-posteriore-alto a-ginevra-svelata-laferrari-tqa-basso

ultimo aggiornamento: 05-02-2015

X