Ferrari Pebble Beach: trionfo italiano

Ferrari Pebble Beach. Quest’anno nessun Best in Show per le vetture di Maranello, ma conquistano nuovi record all’asta di RM Sotheby’s. Una 250 GT Berlinetta Competizione “Tour de France” battuta a 13.2 milioni di dollari.

Come avevamo preannunciato Ferrari si è presentata in forze alla Monterey Car Week catalizzando l’interesse del pubblico e deliziando la privilegiata clientela e gli ospiti Vip che hanno affollato Casa Ferrari Carmel. Spiccava la California T, esemplare unico, “vestita” Rosso Ferrari 53, con a fianco la F12berlinetta in argento Nürburgring e la 488 GTB, in livrea Giallo Modena. Da sole bastavano a tenere alto il vessillo del Cavallino Rampante e del Made in Italy, ma a Maranello hanno voluto strafare. Ecco dunque su un palco adiacente la Sergio, firmata Pininfarina e la 575 MM Scaglietti Coupé del 1954, “Best in Show” lo scorso anno.

La Ferrari non ha soltanto conquistato il pubblico di Pebble Beach, ma anche monopolizzato le aste di RM Sotheby’s. Particolarmente entusiasmante è stata la presentazione alla qualificata platea della favolosa 250 GT Berlinetta Competizione “Tour de France”, una delle sette carrozzate Scaglietti, che vinse con il Marchese Alfonso de Portago ed Ed Nelson la prestigiosa corsa francese nel 1956. Tra i collezionisti presenti in sala e quelli collegati via internet e telefono si è scatenata una fantastica gara al rialzo. Alla fine è stata aggiudicata per 13.2 milioni di dollari. Presto superata da una 250 LM Coupé del 1964 venduta a 17,6 milioni di dollari.

ultimo aggiornamento: 18-08-2015

X