Ferrari, per Sebastian Vettel si prospetta un anno da secondo pilota. Charles Leclerc è l’investimento del futuro, il tedesco dovrà difenderlo e aiutarlo.

Accantonando per un istante la diplomazia e le dichiarazioni di rito, sembra evidente che per Sebastian Vettel si prospetti un anno da secondo pilota in casa Ferrari. Nonostante da Maranello facciano sapere che la prossima stagione i due ferraristi partiranno alla pari, sembra evidente, alla luce del nuovo contratto di Leclerc, che il Cavallino abbia deciso di consacrare il monegasco.

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel

La Ferrari punta tutto su Leclerc

Il futuro è di Leclerc. O meglio, il futuro è Leclerc. In questa ottica bisogna leggere il quinquennale messo sul piatto dalla Rossa. Il monegasco è il grande investimento fatto dalla Ferrari che ha scovato il suo talento e pensa di poter tornare ai vertici con e grazie a lui.

Il pilota ha la stoffa del campione. Nel bene e nel male. E in pista si sono visti i pregi e i difetti del talentino. Uno che corre per vincere e che non apprezza particolarmente l’idea di essere messo in secondo piano. Soprattutto quando i risultati dimostrano che è lui il più veloce della squadra.

Per Sebastian Vettel si prospetta un anno da secondo pilota

A farne le spese è stato Sebastian Vettel, messo in ombra da Leclerc. La sensazione è che il tedesco il prossimo anno farà da chioccia al suo giovane compagno di squadra. Il discorso è logico. In casa Ferrari si avrà un occhio di riguardo per l’investimento futuro. Ineccepibile.

Insomma, i due avranno sulla carta le stesse opportunità ma nel caso in cui si debba sacrificare qualcuno per la strategia la scelta ricadrebbe con ogni probabilità sul tedesco. Anche per una questione di meriti e responsabilità. Vettel, che non ha risparmiato toni critici, è più bravo nella gestione delle emozioni davanti alle telecamere e non solo.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
evidenza ferrari Formula 1 motori Sebastian Vettel

ultimo aggiornamento: 25-12-2019


Frizione antisaltellamento: cos’è e come funziona

Mare e neve, il Natale dei piloti di Formula 1 e MotoGP