Una Ferrari poco affidabile non riesce a risolvere i problemi. L’intercooler potrebbe aver dato problemi già in occasione delle qualifiche in Francia.

Ferrari, intercooler sotto la lente di ingrandimento. Mentre il Gp di Germania si è concluso con un risultato buono per Vettel e disastroso per Leclerc, a Maranello si riflette sull’affidabilità della macchina.

Problemi di affidabilità

I problemi registrati in occasione delle qualifiche, che hanno relegato Leclerc a metà classifica e Vettel in fondo alla griglia, devono trovare una risposta e soprattutto una soluzione duratura. Di certo influisce la mala sorte ma ci sono due aspetti da non sottovalutare: in casa Mercedes queste cose non capitano e l’intercooler aveva già dato problemi alla Rossa in occasione del GP di Francia.

Ferrari, l’intercooler ha dato problemi anche in Francia?

Sulla pista francese Vettel era riuscito a portare a termine le qualifiche girando molto più lento del suo compagno di squadra e dovendosi accontentare alla fine di un settimo posto su un tracciato non proprio amico per il tedesco e per la Rossa.

Stando alle indiscrezioni che emergono, il team, a porte chiuse, aveva provveduto a sostituire il pezzo incriminato. Nella versione ufficiale il fallimento delle qualifiche di Vettel era stato attribuito proprio al pilota tedesco che avrebbe fatto fatica a trovare il passo giusto a causa delle gomme.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Charles Leclerc
fonte foto https://twitter.com/ScuderiaFerrari

Cos’è l’intercooler

L’intercooler è una sorta di radiatore che serve ad abbassare la temperatura dell’aria, che sulle vetture di Formula 1 raggiunge temperature elevatissime. L’operazione di raffreddamento avviene prima che l’aria vada nei cilindri.

Il balzo in avanti

In occasione della prossima gara la Rossa dovrà dimostrare di aver fatto tesoro della lezione nella speranza di riuscire a limitare i danni per correre più o meno alla pari con Mercedes e Red Bull. La lotta per l’eccellenza passa per i dettagli.


Motorini veloci: gli scooter di piccola cilindrata con più sprint

MotoGP, Quartararo il più veloce nelle libere di Brno. 4° Dovizioso