Ferrari SF-24: innovazioni sospensive e sfide tecniche
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Ferrari SF-24: innovazioni sospensive e sfide tecniche

Ferrari SF24

Le sfide tecniche e i compromessi della nuova sospensione Ferrari 2024 nel confronto con Mercedes e Red Bull.

Nella competizione infuocata della Formula 1, Ferrari, Mercedes e Red Bull rappresentano tre colossi che puntano a dominare la stagione agonistica 2024. La speranza comune è quella di assistere a una lotta serrata per le posizioni di vertice, evitando la monotonia di un dominio incontrastato come quello visto nelle stagioni precedenti.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

La Ferrari introduce con la SF-24 un’evoluzione significativa nel design sospensivo, avvicinandosi ai concetti innovativi proposti da Red Bull. Questo cambio di direzione rappresenta una sfida ingegneristica, in quanto cerca di bilanciare il compromesso tra cedimenti strutturali e un efficace recupero di camber. L’obiettivo? Ottimizzare la gestione delle gomme e la stabilità aerodinamica.

Ferrari SF24
Ferrari SF24

Confronto tecnico: SF-24 vs W15

Analizzando il confronto tra le sospensioni di Ferrari SF-24 e Mercedes W15, emergono differenze sostanziali nella cinematica e nel comportamento dinamico. Entrambe seguono un approccio ispirato a Red Bull, privilegiando un attacco superiore elevato per ridurre la resistenza aerodinamica e migliorare l’anti-dive. Tuttavia, la Ferrari ha optato per uno spacing ridotto tra i triangoli sospensivi, influenzando così la rigidità complessiva e la penetrazione aerodinamica.

La disposizione dei triangoli sospensivi determina il centro di rollio, cruciale per il comportamento dinamico della vettura. La SF-24, con un’inclinazione reciproca dei triangoli inferiore rispetto alla W15, posiziona il proprio centro di rollio in una zona che potrebbe compromettere la gestione delle forze di inerzia, rendendo la sospensione più morbida ma potenzialmente meno efficiente in termini di camber gain.

Sfide e compromessi: la ricerca del bilanciamento perfetto

La modifica apportata dalla Ferrari alla sospensione della SF-24 evidenzia una ricerca costante del miglior compromesso tra flessibilità meccanica e prestazioni dinamiche. Nonostante l’avvicinamento ai concetti Red Bull, persistono sfide tecniche legate alla necessità di ottimizzare il camber e gestire l’usura degli pneumatici, fattori che influenzano direttamente la performance in pista.

La Ferrari si avventura nella stagione 2024 con la SF-24, un gioiello tecnico che dimostra l’impegno della scuderia nel cercare soluzioni innovative. L’efficacia di queste scelte sarà verificata solo in pista, dove ogni dettaglio può fare la differenza. La sospensione SF-24, con i suoi compromessi e le sue innovazioni, rappresenta un tassello fondamentale nella strategia della Ferrari per riconquistare il vertice della Formula 1.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 16 Febbraio 2024 18:15

Milan, shock: si avvicina sempre di più Lopetegui

nl pixel