Allestimento ‘di mezzo’ della gamma, la FIAT 500 S offre tre motorizzazioni e una vasta selezione di optional a pagamento, dai cerchi in lega alla tecnologia di bordo.

La FIAT 500 S è un allestimento della gamma FIAT 500, che si pone in posizione mediana tra le versioni Pop e Lounge e quelle Mirror e Collezione. Si caratterizza per la dotazione specifica di motorizzazioni e dispositivi tecnologici, mentre design e dimensioni non si discostano dalle altre varianti della city car del marchio torinese.

Scheda tecnica FIAT 500 S

Gli ingombri della 500 S sono quelli tipici di un’utilitaria compatta: è lunga 3.571 mm, è larga 1.627 mm ed è alta 1.488 mm. Il modello è equipaggiato con freni anteriori a disco e freni posteriori a tamburo mentre l’impianto delle sospensioni prevede, all’avantreno, McPherson a ruote indipendenti e al posteriore sospensioni a Omega.

La tinta base per la carrozzeria è il color Grigio Carrara; le altre colorazioni pastello (acquistabili a 600 euro) sono Bianco Gelato e Rosso Passione; allo stesso prezzo sono disponibili cinque varianti metallizzate: Nero Vesuvio, Azzurro Italia, Bordeaux Opera, Grigio Colosseo e Grigio Pompei. Completano la gamma il Verde Alpi (Metallizzato Opaco, 800 euro) e Bianco Ghiaccio (perlato, 1.100 euro). Per la personalizzazione della carrozzeria è inoltre possibile scegliere diversi ‘stickers’, con varie fantasie, applicabili sulle fiancate o sul tetto.

Per quanto riguarda i cerchi, oltre a quello base con rifinitura Satin Graphite, tra gli optional vi sono due varianti da 16 pollici, a cinque razze doppie o con pattern a ‘Y’, rispettivamente Nero opaco e diamantato. I modelli con motore benzina TwinAir e turbo diesel Multijet hanno nella dotazione di serie cerchi bruniti da 15 pollici.

Gli interni di serie prevedono due armonie: ambiente nero con rivestimenti in tessuto Sport, nero e bianco oppure nero e blu. Per i rivestimenti in pelle Frau con inserti avorio è necessario sborsare 1.100 euro. Tra gli optional – a pagamento – figurano anche due pacchetti: il Pack City (350 euro) offre il sensore pioggia e i sensori di parcheggio posteriori mentre il Pack Comfort (250 euro) include il sedile posteriore sdoppiato 50/50 con appoggiatesta, le tasche sullo schienale posteriore, sovratappeti e il sedile del guidatore regolabile in altezza.

Dotazione di serie e accessori a pagamento

Passando alla tecnologia di bordo, la FIAT 500 S offre di serie il Link System, compatibile con Apple CarPlay e Android Auto e i servizi Live Uconnect (Facebook, Twitter, navigatore TomTom Live e funzione ecoDrive per monitorare le emissioni). A questi si aggiunge lo schermo touch da 7” con Radio Live, connettività Bluetooth e ingressi AUX/USB.

Per arricchire l’equipaggiamento dell’abitacolo si può scegliere tra sistema Beats Audio Hi-Fi (un impianto da 400 W con amplificatore DSP, 6 altoparlanti e sub woofer), radio UconnectTM 7” HD LIVE con touchscreen, DAB e attacco USB – entrambi al costo di 600 euro – e il pacchetto di servizi Mopar Connect, comprensivo di servizio my:Assistant, my:RemoteControl e my:Car (al costo di 310 euro e valido per 12 mesi). La gamma degli accessori per interni comprende anche il climatizzatore automatico (mentre quello manuale con filtro antipolline è offerto di serie), il quadro strumenti digitale a cristalli liquidi a colori TFT da 7 pollici, lo specchietto retrovisore elettronico e il pomello del cambio rivestito in pelle.

Capitolo esterni. L’allestimento si caratterizza per i paraurti sportivi, lo spoiler posteriore, le minigonne in tinta, le maniglie e le calotte degli specchi in Satin Graphite; a questi dettagli si aggiunge la calandra nera e le prese d’aria inferiori e superiori. Con una spesa di 800 euro è possibile aggiungere i fari allo Xenon, che assicurano migliore visibilità, dotati di sistemi ‘intelligenti’ che regolano i proiettori abbaglianti in base alla situazione di traffico e spengono le luci in automatico in relazione alle condizioni di luminosità. Altro optional alquanto dispendioso (700 euro) è il tetto elettrico apribile Sky Dome; per il tettuccio nero (a contrasto) e lo spoiler verniciati in tinta Piano Black servono ben 900 euro (mentre con la metà si può acquistare il tetto rigido in cristallo).

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

FIAT 500 S
Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/146079653@N07/35567582362

Le motorizzazioni FIAT 500 S

La gamma di propulsori disponibili sulla versione S della 500 comprende tre unità. Di queste, una sola è alimentata a gasolio. Si tratta del 1.3 Multijet, un 4 cilindri in linea sovralimentato in grado di erogare 95 CV a 4.000 giri e una coppia massima di 200 Nm, disponibili già a 2.000 giri. Questo turbodiesel a trazione anteriore viene abbinato ad un cambio manuale a cinque marce ed è in grado di raggiungere una velocità di punta pari a 180 km/h e di toccare i 100 km/h da fermo in poco più di 10 secondi. I consumi sono piuttosto contenuti: 3.4 litri ogni 100 km in ciclo misto; anche il dato relativo alle emissioni di CO2 è decisamente basso: 89 g per km.

L’offerta di propulsori a benzina si articola in due unità. Il motore 0.9 TwinAir è un due cilindri in linea – sovralimentato – capace di sviluppare 105 CV ad un regime di 5.500 giri assieme ad una coppia massima di 145 Nm a 2.000 giri. Anch’esso abbinato alla trazione anteriore, viene coadiuvato da una trasmissione manuale a sei rapporti; la velocità massima è di 188 km/h mentre l’accelerazione da 0 a 100 km/h è di 10 secondi netti. Grazie alla tecnologia TwinAir, consumi ed emissioni risultano ben contenuti: 4.2 litri di carburante ogni 100 km e 99 g di CO2 in ciclo misto. Entrambi i propulsori sono dotati di sistema Stop&Start.

Completa la selezione di motori della 500 S la seconda unità a benzina, quella da 1.2 litri. Questo quattro cilindri in linea aspirato – coadiuvato da un cambio manuale a cinque marce – eroga una potenza di 69 CV a 5.500 giri e una coppia motrice di 102 Nm, disponibile già ad un regime di 3.000 giri. Sul fronte prestazionale, i riscontri sono di buon livello: la velocità massima raggiunge i 163 km/h mentre il tempo necessario per toccare i 100 km/h da fermo è di 12.9 secondi. I valori relativi a consumi ed emissioni sono i più alti della gamma: 5.3 litri ogni 100 km percorsi e 124 g di CO2 per km.

Rispetto al resto della gamma, la FIAT 500 S benzina non include la versione GPL del propulsore da 1.2 litri e la taratura da 89 CV dello 0.9 TwinAir.

Il listino prezzi FIAT 500 S

I prezzi di attacco della FIAT 500 S variano in base alla motorizzazione. Un modello equipaggiato da un motore 0.9 TwinAir è offerto a partire da 18.350 euro; più accessibile la variante con l’altro motore a benzina, il cui prezzo di partenza è di 16.350 euro. Nella versione con motore turbodiesel Multijet, il modello arriva a costare 19.100 euro.

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/doncastercarshopcollections/29011057868

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/146079653@N07/35567582362


Piano anti-smog, da oggi stop alle auto diesel Euro 3 in quattro regioni

Auto meno rubate: quali sono (e perché) i modelli più sicuri