Fiat Nuova 500: nata il 4 luglio

Presentata al Lingotto la Fiat Nuova 500 che raccoglie il testimone di una delle vetture di maggior successo del marchio. Oltre 1.800 particolari inediti per affinarla senza stravolgerla.

Il 4 luglio è una data importante per la Fiat, in quel giorno del 1957 fu presentata la 500, la piccola utilitaria destinata a rivoluzionare la storia dell’Italia. Esattamente cinquant’anni dopo, nel 2007 gli uomini Fiat riuscirono a recuperare il patrimonio storico di quell’incredibile vettura, venduta in oltre 3,8 milioni di unità, lanciando sul mercato la sua interpretazione moderna. Non più un’utilitaria economica e spartana, ma una compatta simpatica e sfiziosa, emblema di quello che oggi è definito “rétro design”. Il successo fu immediato non soltanto in Italia, ma nel mondo intero.

Oggi, dopo otto anni e più di 1,5 milioni di unità vendute, la FCA propone la Fiat Nuova 500. Cavallo vincente però non si cambia, quindi nulla di stravolgente dal punto di vista estetico, ma piuttosto una evoluzione in chiave ancora più personalizzata di quegli elementi che hanno determinato il successo della 500 del terzo millennio.

Ecco dunque il cofano che conserva l’andamento avvolgente e si ripiega sui fianchi; il frontale, di grande armonia stilistica, con la classica forma trapezoidale del musetto, dove, al centro, spicca il baffo cromato. Oggi la nervatura è più evidente e la presa d’aria ausiliaria è una griglia lavorata in tridimensionalità, a “bottoni”, cromati sulla versione Lounge. Il richiamo storico più evidente è dato dalla forma dei proiettori superiori circolari. Sono abbinati a quelli inferiori che sfruttano la tecnologia LED per le luci diurne; integrano i fari abbaglianti e le luci di posizione a led, che ne seguono il profilo circolare riproducendo il carattere grafico degli “zero” di 500.

La parte posteriore è contraddistinta dal maniglione sagomato e cromato che richiama alla mente il porta luci targa della prime 500. Modernissimi però i gruppi ottici con struttura luminosa anulare che lascia trasparire nel mezzo il colore della carrozzeria, dove trovano posto i fanali plasmati per assecondare il profilo sinuoso del corpo vettura che digrada dal lunotto al nuovo paraurti. La luce affiora dalla carrozzeria, disegnando una sorta di tatuaggio luminoso di grande effetto scenico.

L’abitacolo, avvolgente e protettivo, appare curato nei dettagli, ricco di richiami al passato riletti in chiave moderna e impreziosito da materiali esclusivi. I pulsanti e il cupolino posto sopra il cruscotto sono stati ridisegnati, così come il volante. Spicca la strumentazione analogica a cerchi concentrici. Sulla corona più esterna è indicata la velocità, al di sotto della quale trova posto il contagiri. Al centro, le informazioni del computer di bordo, con l’indicatore del carburante e della temperatura del liquido di raffreddamento in digitale. La selleria è disponibile in nove diverse combinazioni, a richiesta l’esclusivo rivestimento in Pelle Frau nera, bordeaux o tabacco, con logo 500 ricamato sulla lunetta, a contrasto in colore avorio o azzurro, per i sedili bordeaux.

La Fiat Nuova 500 non è cresciuta nelle dimensioni, ma offre contenuti più ricchi in termini di tecnologia e di possibilità di personalizzazione. Anche se non sono immediatamente rilevabili, presenta oltre 1.800 particolari inediti, studiati per valorizzarne l’originalità, e, al contempo, conferire al modello un proprio inconfondibile stile.

Proposta in versione berlina e cabrio, la Fiat Nuova 500 prevede al lancio due allestimenti: Pop e Lounge. Il primo propone di serie sette airbag, climatizzatore manuale, Uconnect Radio 5” con sei altoparlanti, porta AUX-IN e USB, comandi al volante e luci diurne a led. La versione Lounge si propone dettagli raffinati come il tetto panoramico in vetro, i cerchi in lega da 15”, la versione Uconnect Radio 5” LIVE touchscreen e il volante in pelle dotato di comandi che permettono al guidatore – attraverso l’integrazione con il proprio smartphone – di usare numerose app sul sistema di bordo in modo da essere sempre connesso.

Al lancio sono disponibili i motori a benzina 0.9 TwinAir (potenze da 85 CV o 105 CV) e 1.2 da 69 CV, oltre al motore bi-fuel 1.2 GPL da 69 CV. In seguito arriveranno il 1.3 Multijet da 95 CV e il 1.2 da 69 CV in configurazione ”Eco” che consente di limitare a 99 i grammi di CO2 al chilometro le emissioni di scarico.

Fiat Nuova 500.
Fiat Nuova 500.

Guarda ora la galleria fotografica con tutte le viste e i particolari

Leggi la storia della Fiat Spiaggina, modello Vip della fine anni Cinquanta

ultimo aggiornamento: 03-07-2015

X