Finale di Coppa Italia, ecco come acquistare i biglietti. La Lega Serie A ha reso note le modalità per assistere alla partita.

ROMA – La Finale di Coppa Italia è ormai alle porte e la Lega Serie A ha reso noto come acquistare i biglietti per assistere alla sfida tra Juventus e Atalanta.

Le modalità di ingresso al ‘Mapei Stadium’

Il Mapei Stadium per questa sfida potrà accogliere poco più di 4mila persone. Tutti i tifosi che acquisteranno il biglietto dovranno registrarsi sull’App Mitiga (aggiornata al 17 maggio) e fare la procedura per caricare il risultato del tampone negativo (il test può essere effettuato dalle ore 21 del 17 maggio in uno dei centri convenzionati con Mitiga), il certificato di avvenuta vaccinazione (entrambe le dosi) oppure il certificato di guarigione dal Covid.

Il giorno della partita ci si dovrà presentare allo stadio almeno 2 ore prima muniti di documento di identità, idonei dispositivi di protezione, biglietto e smartphone con QR Code Mitiga. All’interno dell’impianto bisognerà rispettare i posti e le regole decise da Lega e Governo per assistere alla sfida.

Coppa Italia
Coppa Italia

Il problema del coprifuoco

Resta da risolvere il problema del coprifuoco. Non è ancora chiaro se il Governo concederà (in caso di conferma delle 22 fino alla partita o di uno spostamento alle 23) alle persone di poter sforare il limite orario per assistere alla sfida. Il rischio è di uno scontro con gli organizzatori degli Internazionali d’Italia, costretti alle 21 a mandare a casa gli spettatori proprio per la presenza del coprifuoco.

La Lega Serie A attende indicazioni da parte del Governo prima di dare delle comunicazioni. Sicuramente è alta la possibilità di caso e dell’ennesima brutta figura all’italiana davanti a milioni di spettatori. Toccherà al premier Draghi e al resto della maggioranza trovare una soluzione in tempi brevi anche per consentire alle persone di organizzarsi.

TAG:
calcio news Juventus

ultimo aggiornamento: 15-05-2021


Diritti tv Serie A, il secondo pacchetto assegnato a Sky

Juventus, Agnelli chiede ai giocatori lo slittamento di 4 mensilità