Capitale proprio e finanziamenti. Significato di questo capitale e quantità degli investimenti.

Capitale proprio

Questa forma di capitale rappresenta il valore dei conferimenti dei soci in un’azienda.
Volendo portare un esempio si può dire profilare tale circostanza:
I soci conferiscono nell’azienda denaro per 100Mila euro, il capitale proprio investito è pari a 100Mila euro.
Il capitale proprio si va modificando nel tempo. Se, per ipotesi ci si trovasse nella situazioni in cui alla fine del primo anno partendo dall’esempio visto in precedenza, l’azienda riuscirà ad ottenere un utile di 20Mila euro, il capitale proprio sarà della quota di 120Mila euro.
Tale valore riassume il valore (estremamente più rilevante) dell’azienda, in sostanza riassume il valore del patrimonio acquistato sia attraverso le elargizioni dei soci sia attraverso i debiti.
Un altro esempio riscontrabile e sul quale dover riflettere, potrebbe essere quello relativo all’eventuale cessazione delle attività di una società. In tale quadro se l’azienda venisse messa in liquidazione, il capitale proprio coinciderebbe con il valore che dovrebbe venir ripartito tra i soci.
Altra opzione e possibile scenario, potrebbe essere quello di una vendita della società. In tale circostanza il capitale proprio corrisponderebbe al prezzo di vendita.
Nei casi in cui si profilasse la liquidazione o la cessione dell’azienda, i criteri relativi alla valutazione dei beni interni dell’azienda dovranno essere rivisti al fine di adeguarli alla realtà esistente al momento della vendita. Il capitale immesso dai soci, può in talune circostanze, discostarsi dalla realtà a causa dell’impiego di criteri specifici utilizzati nel corso della vita dell’azienda.

Vincoli sul Capitale Proprio

Altro tema è quello dei vincoli relativi a questa forma di capitale, questi possono riguardare anche un tempo indeterminato, se non viene fissata un età per quanto riguarda il rimborso, di conseguenza la restituzione del finanziamento avviene di norma al momento della cessazione dell’azienda.
Ciò non comporta un obbligo, quello della remunerazione, infatti quest’ultimo dipende esclusivamente dai risultati emersi dalla gestione.

certificato_unicasim


RAL, la retribuzione annua lorda come si calcola

Come diversificare gli investimenti: Il modo corretto per agire