Fincantieri, nazionalizzata la Stx francese. Le Maire: “Vogliamo tutelare i posti di lavoro”

Il ministro dell’Economia francese martedì sarà da Padoan e Calenda per trattare. Intanto Alfano commenta: “Non accettiamo ultimatum”.

chiudi

Caricamento Player...

PARIGI – La decisione del governo francese di nazionalizzare i cantieri navali della Stx potrebbe far aumentare la tensione tra Italia e Francia. Dopo le indiscrezioni rilanciate da Le Monde, è arrivata poco fa la conferma del Ministro dell’Economia Bruno Le Maire che in una conferenza stampa ha ammesso che “le competenze straordinarie di cantieri navali di Saint Nazaire e i loro lavoratori restino in Francia: il nostro obiettivo è difendere gli interessi strategici“.

Il francese non chiude ad una collaborazione con l’Italia: “La nostra speranza è che ci sia un accordo nelle prossime settimane“. Nella giornata di ieri con una nota Padoan ammetteva che “siamo disponibili a un confronto ma non c’è motivo per cui Fincantieri debba rinunciare al controllo di Stx“.

Angelino Alfano: “Non accettiamo nessun ultimatum”. Fincantieri perde in borsa.

Dura anche la reazione di Angelino Alfano che ha detto: “Noi non accettiamo ultimatum. Lo hanno detto i nostri ministri, vediamo cosa farà la Francia“. Fincantieri intanto vede vanificato il tentativo di recupero dal tracollo della vigilia. È arrivato a perdere oltre 13 punti percentuali lasciando alla fine sul parterre poco meno del 9% e 150 milioni di capitalizzazione.