Fine del Salone dell'auto di Ginevra: un addio definitivo
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Fine del Salone dell’auto di Ginevra: un addio definitivo

auto in fila

La storica manifestazione del salone dell’auto di Ginevra chiude i battenti per sempre. Le ragioni dietro questa decisione.

Con l’edizione del 2024 si conclude definitivamente l’epoca del Salone dell’auto di Ginevra (GIMS), uno degli eventi automobilistici più prestigiosi e storici al mondo. La decisione di non organizzare più il salone è stata presa dal Consiglio della Fondazione Comité permanent du Salon international de l’Automobile. Le ragioni alla base di questa decisione sono molteplici, tra cui le incertezze dell’industria automobilistica e il calo di interesse verso i principali saloni europei.

Come fare soldi? 30 idee semplici per guadagnare

Negli ultimi anni, il Salone di Ginevra ha dovuto affrontare la crescente concorrenza di eventi come il Salone di Parigi e quello di Monaco, sostenuti da una forte industria nazionale. “Il disinteresse mostrato dai produttori al Salone di Ginevra in un contesto industriale difficile, la concorrenza dei saloni di Parigi e Monaco favoriti dall’industria nazionale, – così riporta Quattroruote – nonché il livello di investimenti necessari per mantenere tale salone, hanno dato il colpo finale per una futura edizione,ha dichiarato Alexandre de Senarclens, presidente della Fondazione organizzatrice dell’evento.

vettura
vettura

Il mancato rilancio del Salone

L’edizione del 2024, che avrebbe dovuto segnare il rilancio del Salone dopo quattro anni di assenza causata dalla pandemia, non è riuscita a suscitare l’interesse sperato. Pochissime case automobilistiche hanno partecipato, con la maggior parte dei grandi costruttori che hanno deciso di non prendere parte all’evento. Questa mancanza di partecipazione ha reso evidente l’impossibilità di raggiungere gli obiettivi statutari dell’evento.

Di fronte a questa situazione, il Consiglio della Fondazione ha deciso di chiedere formalmente all’autorità cantonale di vigilanza sulle fondazioni l’autorizzazione per sciogliere la Fondazione stessa. Senza il supporto necessario e con condizioni che non favoriscono il successo delle future edizioni, la chiusura è diventata inevitabile.

Ginevra in Qatar: il futuro del GIMS

Tuttavia, il Salone di Ginevra non scomparirà del tutto. L’evento si trasferirà definitivamente in Qatar, dove era già stato ospitato nell’ottobre del 2023. Il nuovo GIMS avrà luogo a Doha nel novembre del 2025. Gli organizzatori descrivono il futuro evento come un “festival dedicato all’eccellenza automobilistica,” promettendo di continuare a sfruttare il know-how e le competenze dei team che hanno creato e sviluppato il concept originale del Salone di Ginevra.

Questo spostamento rappresenta un nuovo inizio per il GIMS, che continuerà a celebrare l’innovazione e l’eccellenza nel mondo dell’automobile, pur abbandonando definitivamente le rive del lago Lemano.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 2 Giugno 2024 15:01

Incentivi auto 2024: prenotazioni aperte dal 3 giugno

nl pixel