App Immuni, attenzione alla truffa: un finto messaggio invita a scaricare la finta applicazione che in realtà è un virus in grado di ‘prendere in ostaggio’ il dispositivo dell’utente.

Nel giorno del lancio dell’App Immuni, che sarà pienamente funzionante in quattro Regioni-pilota, scatta l’allarme sulla truffa della truffa della finta mail contenente un virus che di fatto prende in ostaggio il pc dell’utente e chiede un riscatto.

App Immuni, attenzione alla truffa

Stando alle segnalazioni che si sono moltiplicate nella giornata del 1 giugno, il virus è nascosto in un messaggio che invita a cliccare su un sito per scaricare un file, Immuni, presentato nella truffa come l’app per il tracciamento dei contatti. E al posto dell’applicazione l’utente si ritrova ad aver attivato un virus che prende in ostaggio il dispositivo e chiede un riscatto.

App Immuni Cover
Fonte foto: github.com/immuni-app/

Come funziona il virus

Il virus in questione è noto come FuckUnicorn, in grado di cifrare i dati presenti sul dispositivo dell’utente e di fatto li blocca. Appare poi un messaggio con le istruzioni per il pagamento del riscatto, dopo il quale i fati vengono sbloccati. Solitamente i malviventi chiedono trecento euro in bitcoin.

Virus Computer
Fonte foto: https://unsplash.com/photos/JJPqavJBy_k

App Immuni, al via la sperimentazione

Per quanto riguarda la vera app Immuni, la data del lancio è quella del 1 giugno, con la applicazione che sarà scaricabile a livello nazionale dagli store del nostro smartphone, ma le funzioni di tracciamento saranno attive solo in Liguria, Marche, Abruzzo e Puglia, Regioni-pilota per testare e mettere a punto gli ultimi dettagli.

Come funziona l’app Immuni.


‘Il virus dal punto di vista clinico non esiste più’, bagarre nel mondo della scienza dopo le parole di Zangrillo

App Immuni, come scaricarla